Milan VS Atalanta, rincorsa per un posto in Europa



milan
https://www.facebook.com/atalantabc/photos/a.373342566024130.94137.243735958984792/2059505037407866/?type=1&theater profilo facebook ufficiale atalanta calcio

Milan e Atlanta si sfidano nel posticipo della 18esima giornata

Il Milan vuole ritrovare i 3 punti, mentre l’Atalanta cerca il riscatto, dopo il clamoroso 3-3 contro la Lazio. Entrambe le squadre sono in cerca dei 3 punti per la rincorsa all’Europa.

Nonostante un avvio sprint da parte dei bergamaschi, il Milan trova il gol del vantaggio al 14′. Posizione sospetta di Bonaventura; dopo il consulto del VAR, l’arbitro annulla il gol. La squadra di Gattuso ci riprova pochi minuti dopo, con Montolivo prima e Borini poi; l’Atalanta si salva su entrambe le conclusioni.

Al 32′ Gomez, su sponda di Petagna, prova un improbabile pallonetto. Pochi minuti dopo, Cristante porta in vantaggio i suoi. Il centrocampista ex Milan insacca da pochi metri, dopo una respinta non ottimale di Donnarumma.

Tre minuti​ dopo, il club meneghino trova quasi il pareggio. Di nuovo Bonaventura, questa volta in acrobazia, trova l’opposizione di Berisha a pochi passi dalla porta.

Il primo tempo si chiude col risultato di 0-1; sesta rete del giovane talento della Dea.

Secondo tempo

Piede sull’acceleratore per i rossoneri, che vogliono in tutti i modi riaprire la partita. Al 51′ ci provano Rodriguez e Kessie, entrambi col mancino. Replica Kalinic, che di testa non trova la rete. Si rivede l’Atalanta 1 minuto dopo; conclusione di Petagna respinta da Bonucci.

Occasionissima Milan al 55′; Kalinic, a pochi metri dalla porta, si fa intercettare da Hateboer. Sempre Kalinic, poco dopo, cerca la girata, centrando in pieno Cutrone. L’Atalanta è letteralmente sotto assedio. Al 67′ Borini trova quasi il gol del pareggio, con un tiro al volo dal limite. Da questa occasione sprecata la Dea riparte con Ilicic, che cerca di piazzara il pallone; Donnarumma para in completa sicurezza.

Col doppio vantaggio, l’Atalanta è in totale controllo della partita. I rossoneri non riescono più a ripartire. All’83’ Kalinic, uno dei migliori, esce tra i fischi del pubblico di San Siro.

I giocatori del Milan non hanno mai chiamato in causa Berisha, nonostante le 2 reti di svantaggio. Il pubblico non gradisce, e comincia ad abbandonare gli spalti.

Dopo i 4 minuti di recupero decretati da Fabbri, il match si chiude con il risultato di 0-2.

Milan sempre più giù, mentre l’Atalanta si riconferma tra le grandi del campionato.

Leggi anche