Serie A: Napoli alla carica dei 116 di Hamsik, l’Inter ancora sconfitta

Serie A

Il lunch match della 18° giornata di  Serie A vede la Lazio superare il Crotone per 4 reti a zero. Il Napoli vince grazie al 116° gol di Hamsik, l’Inter cade in casa del Sassuolo

Anticipo delle 12:30 di Serie A

Lazio-Crotone:

È un primo tempo con pochissime occasioni, match che viene sbloccato solamente nei primi minuti del secondo tempo da Lukaku. Dopo il primo vantaggio la Lazio si scatena trovando così altri tre gol con Immobile, Lulic e Felipe Anderson che chiudono il match.

Lazio-Crotone 4-0: [56° Lukaku (L); 78° Immobile (L); 86° Lulic (L); 79° Felipe Anderson (L)].

Partite delle 15:00 di Serie A

Napoli-Sampdoria:

Napoli-Sampdoria è sempre stata una partita che ha regalato spettacolo e tanti gol, e anche quest’anno non ci ha deluso.

Al 2′ minuto di gioco grazie ad una perfetta punizione dai 30 metri, Gaston Ramirez trova il vantaggio blucerchiato che gela il San Paolo. Dopo il vantaggio ospite, il Napoli ha cercato con svariati tentativi il gol del pareggio.

Al 16° minuto del primo tempo arriva l’1-1, con una respinta vincente di Allan. Pochi minuti dopo uno scatenato Ramirez costringe Hysaj al fallo da rigore. A trasformare il penalty è capitan Quagliarella, che realizza il suo decimo gol stagionale e riporta così in vantaggio la sua squadra.

La squadra di Sarri, però reagisce subito con un uno due con Insigne e Hamsik che portano in vantaggio il Napoli per la prima volta in questa partita. Con il gol del 3-2 Hamsik arriva a quota 116 gol con la maglia azzurra, diventando il miglior marcatore di sempre superando Marandona.

È un secondo tempo molto equilibrato che non smuove il risultato finale. L’unica sbavatura dei padroni di casa è l’espulsione di Mario Rui.

Con questa vittoria il Napoli continua a mantenere il primo posto in classifica.

Napoli-Sampdoria 3-2: [2° Ramirez (S); 16° Allan (N); 27° Quagliarella (S); 33° Insigne (N); 39° Hamsik (N)].

Udinese-Verona: 

Dopo le importanti vittorie ottenute da entrambe le squadre, battendo entrambi le milanesi, cercano conferme.

Sin dai primi minuti in campo è stata presente soltanto una squadra, l’Udinese che alla fine del primo tempo si trova in vantaggio di due gol.

All’inizio del secondo tempo il Verona cambia l’attacco ma continua a non trovare la via della porta avversaria, continuando così la bellissima partita dei padroni di casa. Al 68° Barak trova la rete del 3-0, ma la partita viene chiusa definitivamente all’80° con Lasagna.

Udinese-Verona 4-0: [28° Barak (U); 44° Widmer (U); 68° Barak (U); 80° Lasagna (U)].

Sassuolo-Inter: 

Grazie ad un gol di Falcinelli il Sassuolo riesce a battere l’Inter, conquistando 3 punti importantissimi per la zona retrocessione.

È stato un match che ha visto un Inter molto lenta e non decisiva in zona d’attacco. Al minuto 38 Falcinelli, con un colpo di testa, sblocca il risultato portando il Sassuolo in vantaggio. A pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, all’Inter viene concesso un calcio di rigore che viene sbagliato da Icardi, che non riesce ad entrare in partita.

Sassuolo-Inter 1-0: [38° Falcinelli (S)].

Genoa-Benevento:

La maledizione dei minuti finali del Benevento continua. È stato un match con poche occasioni, ma entrambe le squadre ci hanno creduto fino alla fine.

A commettere l’errore più grande è stato Belec, che nei minuti finali concede un calcio di rigore al Genoa, trasformato perfettamente da Lapadula.

Il gol di Lapadula certifica l’ottima forma da parte della squadra di Ballardini, e fa sprofondare sempre di più il Benevento ultimo in classifica.

Genoa-Benevento 1-0: [90+2 Lapadula (G)].

Spal-Torino:

Dopo la rimonta contro il Benevento nell’ultima di campionato, la Spal riesce a rimontare anche oggi il Torino strappando un punto importantissimo.

Il Torino riesce a trovare due gol nei primi 10 minuti del primo tempo, approfittando di una Spal inizialmente mal posizionata. Subiti i due colpi la Spal cerca di reagire, e accorcia le distanze al 42° con Viviani.

Nel secondo tempo i padroni di casa vogliono trovare il pareggio, cosa che avviene al minuto 69 grazie al rigore realizzato alla perfezione da Antenucci. Nei minuti finali il Torino sfiora il gol del vantaggio con Belotti che colpisce un palo.

Il match si conclude sul risultato di 2-2, punto importantissimo per la Spal, che dimostra di avere una marcia in più in casa, mentre punto che sta un po stretto al Torino per la zona Europa.

Spal-Torino 2-2: [1°,10° Iago Falque (T); 42° Viviani (S); 69° Antenucci (S)].