Milano: donna tenta suicidio in metropolitana



milano metropolitana

A Milano questa mattina una donna ha tentato il suicidio. Sarebbe finita sotto la metro nella stazione di Famagosta. Metro ferma, rallentate le linee M1 e M5, in alternativa è possibile usare la 90 e la 91 e le S

Milano – ancora un tentato suicidio. È il secondo nella settimana, il primo si era verificato lo scorso sabato, sempre in metropolitana. Un giovane di 26 anni si era gettato sotto un treno della linea M2. Un tentativo per fortuna non andato a buon fine. Grazie alla tempestività del macchinista nel frenare, il 26enne è scampato alla morte che aveva cercato volontariamente.

Stessa storia quella di questa mattina. Nella stazione metropolitana Famagosta di Milano, una donna ha cercato lo stesso destino, gettandosi sui binari. Sul posto sono giunti i soccorsi, un’auto medica e i tecnici di Atm, coadiuvati dai vigili del fuoco.

Per consentire le operazioni di soccorso, la metro è ferma tra le stazioni di Cadorna e Abbiategrasso/Assago Forum. In alternativa, fa sapere Atm, che è possibile prendere le linee 90, 91 e quelle s. Nonostante i rallentamenti, soprattutto registrati tra Cardona e Cologno Nord/Gessate,  la circolazione ha ripreso a funzionare.

Anche le linee M1 e M5, tra le più attive a Milano, registrano rallentamenti. La linea rossa ha comunque viaggiato con segnalazioni di ritardi importanti con direzione Bisceglie. La linea lilla invece è stata ferma, per un guasto in via di risoluzione.

 

Leggi anche