Mondiali, Egitto: il Parlamento apre un’inchiesta



Egitto

Il Parlamento egiziano apre un’inchiesta riguardo possibili irregolarità, che avrebbero contribuito all’eliminazione dell’Egitto da Russia 2018

Come riporta “Sportmediaset”, il Parlamento egiziano ha aperto un’inchiesta su possibili violazioni, che avrebbero contribuito alla sconfitta dell’Egitto nei Mondiali. In particolare si investigherà riguardo la capitale della Cecenia, scelta come sede della nazione egiziana, nonostante la lontananza dagli stadi ospitanti le partite.

Un altro punto dell’inchiesta sarà la frequente presenza di celebrità e uomini d’affari nell’hotel dove alloggiavano i calciatori, che li avrebbe distratti dagli allenamenti.

A destare preoccupazione sono state le apparizioni del leader Ceceno Ramzan Kadyrov, accusato di violazione di diritti umani. I parlamentari hanno criticato anche la federazione egiziana per avere permesso a Salah la partecipazione alla cena ufficiale del leader Ceceno.

 

Leggi anche