”Il Mondo prima di te” : Annalisa a Sanremo nel nome del cambiamento



annalisa

Annalisa torna a Sanremo con uno dei brani più radiofonici di questa edizione. Arrivata alla sua quarta partecipazione in sei anni, la cantante sale sul palco ”nel nome del cambiamento”

Annalisa torna a Sanremo per la quarta volta in sei anni. La canzone che porterà è ”Il mondo prima di te”, brano pop tra i più radiofonici di questa edizione. Il singolo sanremese è contenuto nel nuovo cd della cantante ”Bye Bye”, in uscita il 16 Febbraio. Per quanto riguarda questo nuovo lavoro Annalisa parla di cambiamento, di voglia di buttarsi, parla di emozione ed energia, di sentirsi e vedersi diversa nell’affrontare la vita (queste le sue parole durante l’intervista a Tv Sorrisi e canzoni).

Su ”Il mondo prima di te”, Annalisa spiega che è una canzone di rinascita e racchiudere perfettamente il suo significato è proprio una frase del testo molto significativa ”Siamo due radici che si dividono per continuare a crescere”. Quando una relazione finisce si prendono strade differenti, si è cresciuti, ci si sente differenti e si vuole far vedere a tutti la nuova versione di sè. E’ così che si sente Annalisa, che a Sanremo vuole mostrare una nuova sè più donna, più forte, che non ha paura di non piacere a tutti ma che pensa solo ad essere se stessa.

Il Mondo prima di te

Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
E sembrerà normale
Immaginare che il mondo
Scelga di girare
Attorno a un altro sole
È una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente
Come un fiore
Fino alle radici
È il mio regalo per te
Da dissetare e crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
Niente di speciale
E poi ci toglieremo i vestiti
Per poter volare più vicino al sole
In una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente
Siamo fiori
Siamo due radici
Che si dividono per ricominciare a crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Ora e per sempre ti chiedo di entrare all’ultima festa e nel mio primo amore
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te

Leggi anche