Monica Bellucci protagonista di una serie limitata su Tina Modotti



L’attrice Monica Bellucci sarà la rivoluzionaria femminista Tina Modotti in una serie diretta da Edoardo De Angelis. L’esclusiva Variety

Monica Bellucci interpreterà la femminista rivoluzionaria Tina Modotti in una serie limitata che sarà girata in Messico, negli Stati Uniti e a Los Angeles, e diretta dal regista Edoardo De Angelis (Indivisibili).

Chi è Tina Modotti

Si tratta di un ruolo che la Bellucci avrebbe voluto interpretare da sempre. Tina Modotti è un’italiana emigrata negli Stati Uniti nel 1913, che ha recitato per un breve periodo nel cinema sonoro e nel 1930 è divenuta famosa anche in Messico e in Europa, non solo per la sua artisticità ma anche per il suo fervore rivoluzionario nettamente in anticipo sui tempi.

In Messico è entrata a far parte a buon diritto di un gruppo in cui militavano i maggiori artisti contemporanei, e ciò l’ha resa indubbiamente la prima vera femminista della storia contemporanea, che chiedeva a gran voce il riconoscimento di maggiori diritti per le donne del ventesimo secolo.

La serie in pillole

La serie su Tina Modotti dovrebbe chiamarsi (traduzione nostra) Lo Sguardo Radicale: la Vita e il Tempo di Tina Modotti. I coniugi Paula Vaccaro e Aaron Brookner ne scriveranno la sceneggiatura e la produrranno attraverso la Pinball Productions. Elena Manrique e Alex Garcia ne saranno invece i produttori esecutivi. La serie dovrebbe essere composta da sei episodi.

Le dichiarazioni di Paula Vaccaro

A Variety Paula Vaccaro ha presentato diffusamente il progetto asserendo come la vita di Tina Modotti sia così sfaccettata che sarebbe stato impossibile contenerla in un solo film: “Ecco perchè la narrazione seriale ci è sembrata la più congeniale”, ha detto.

La Vaccaro ha anche parlato del suo primo incontro con la Bellucci, lavorando a Milky Road di Emir Kustrica: “Portato a termine quel progetto ho chiesto a Monica Bellucci cosa avrebbe voluto fare dopo e lei si è presentata con un libro su Tina Modotti in mano raccontandomi come quel personaggio fosse da sempre nel suo cuore”.

A dirigere la serie sarà Edoardo De Angelis con cui la Vaccaro aveva già lavorato ai tempi di Mozzarella Stories, l’esordio dietro la macchina da presa del regista napoletano David di Donatello 2016.

“Monica è conosciuta in tutto il mondo, Edoardo è un regista sensibile. Credo che questo nostro progetto possa davvero arrivare lontano”, ha concluso la Vaccaro.

Leggi anche