Morto Qaboos Bin Said, sultano dell’Oman, a 79 anni



Oman Bin Said
Immagine da YouTube

Qaboos bin Said, sultano dell’Oman, è deceduto all’età di 79 anni. Era il leader arabo al potere da più tempo. Le cause sono da attribuire ad un tumore

Un lutto molto importante, soprattutto per quanto riguarda l’Oman. Qaboos bin Said, che era sultano della nazione, è ufficialmente deceduto alla veneranda età di 79 anni. Stando alle prime voci, le cause sarebbero tutte da attribuire ad un tumore. Qaboos era al potere dal 1970, quando con l’aiuto del Regno Unito depose il padre ultraconservatore e ne prese il posto. Il sultano deteneva un primato particolare: era il leader arabo al potere da più tempo.

Stando alle parole del New York Times, nei suoi decenni da monarca assoluto, Qaboos bin Said ha usato il petrolio per far uscire il paese dalla povertà, costruendo strade, porti, università e stadi. Il tutto però lo ha fatto senza pensare di istituire un sistema democratico di Governo. Il sultano non era sposato e non aveva figli. Stamattina è già stato annunciato il suo successore: sarà il ministro della Cultura Haitham bin Tariq Al Said, già cugino dell’ex sultano.

L’Oman ha poco meno di cinque milioni di abitanti ed è nella punta sudorientale della penisola arabica. L’attuale casa regnante è al potere dal Settecento, quando un esercito formato da tribù di origini yemenite invase il paese. L’agenzia di stampa ufficiale ha annunciato tre giorni di lutto nazionale. Qaboos è considerato uno dei pilastri della politica in Medio Oriente negli ultimi 40 anni. Ha mantenuto un ruolo neutrale nelle dispute geopolitiche ma decisivo nella mediazione delle situazioni conflittuali.

Leggi anche