Cina, la polmonite “misteriosa” colpisce: morto il primo paziente



Polmonite Cina
Immagine da Pixabay

I ricercatori in Cina hanno individuato un nuovo tipo di polmonite letale diffusa a Wuhan. Attualmente 41 persone sono ricoverate. Morto il primo paziente

Una notizia tutt’altro che confortante. La misteriosa polmonite virale diffusasi in Cina dalla fine dello scorso Dicembre ha fatto la prima vittima. L’infezione, secondo le autorità sanitarie di Wuhan, ha finora colpito 59 persone. Attualmente 41 di queste sono ricoverate e fra loro 7 sono in gravi condizioni, mentre gli ospedali hanno dimesso i primi due. Stando alle ricerche, la causa sarebbe un nuovo tipo di coronavirus che può causare patologie che vanno dal comune raffreddore alla Sars, che ha provocato oltre settecento morti dopo la diffusione in Cina nel 2002-2003.

Le autorità sanitarie di Wuhan informano anche che non sono stati rilevati nuovi casi della malattia dal 3 Gennaio scorso. I sintomi della malattia sono quelli tipici di diverse malattie respiratorie, come febbre, dispnea e lesioni ai polmoni. Il rischio che il virus arrivi in Europa pare sia molto basso, ma secondo il Centro europeo per il controllo delle malattie (ECDC) non si può escludere.

Considerando l’imminenza delle celebrazioni del Capodanno in Cina, in programma a fine Gennaio, l’aumento dei viaggi da e verso la nazione potrebbe causare il “porting” della polmonite verso l’Europa. Com’è già stato detto, però, gli studiosi non hanno ancora stabilito se la malattia è trasmissibile da uomo a uomo.

Tuttavia l’ECDDC raccomanda prudenza a chi deve viaggiare a Wuhan e suggerisce di evitare di visitare mercati del pesce e posti dove ci siano animali, vivi o morti. Insomma, il livello d’allerta è alto.

Leggi anche