Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio critica Sergio Mattarella



Di maio

In diretta da Fiumicino, Luigi Di Maio critica la scelta operata da Sergio Mattarella. E si indigna per l’ennesimo premier non eletto dal popolo

Luigi Di Maio è furibondo. In diretta da Fiumicino, il capo politico del Movimento 5 Stelle parla al pubblico, criticando la scelta operata da Sergio Mattarella. Al centro delle critiche, vi è il controsenso incredibile di un nuovo Governo non votato dal popolo.

È assolutamente incredibile che, quando potevamo avere finalmente un Governo votato dal popolo, ci sia stato chi ci ha messo i bastoni tra le ruote. In tutti questi anni, nei ministri della Repubblica c’è stato chi ha firmato leggi ignobili, chi è stato indagato per corruzione, chi per mafia. Ora, uno incensurato che va all’Economia che non va bene alle agenzie di rating non va bene nemmeno per la Repubblica? A questo punto, che le agenzie di rating prendano il controllo del Paese e basta.” ha dichiarato Di Maio.

Dobbiamo parlamentarizzare questa crisi. Utilizzare l’articolo 90 è d’obbligo, perché vorrebbe dire essere responsabili ed evitare un ulteriore periodo di crisi. Noi, insieme alla Lega, abbiamo la maggioranza in Parlamento, e la Lega non si può tirare indietro. Vi sono tante incertezze, ma la verità ha sempre vinto. Immaginate gli editori di giornali, la Rai, che cosa diranno. Ma noi saremo più forti, se continueremo a comunicare con l’anima. Pensate che oggi Conte aveva pronta la lista dei ministri.” ha poi proseguito.

Continueremo a sostenerci e a sostenervi, ma voi continuate a starci vicino, che c’è tanto da fare. E avremo bisogno di tanto aiuto.” ha poi concluso.

Leggi anche