MUZA: apre i battenti il nuovo museo “democratico”



MUZA

Il prossimo Giugno a La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018 e capitale di Malta, aprirà i battenti MUZA, il nuovo museo “democratico”

Nasce a Malta un nuovo progetto di riqualificazione e trasferimento del MUZA, Museum of Fine Arts, dalla vecchia sede alla nuova all’interno di Aubergie d’Italie in Merchants Street.

Il vecchio museo dell’Accademia di Belle Arti

MUZA nasce per uno scopo ben preciso dettato anche dal trasferimento del vecchio museo da South Street a Merchants Street, all’interno dell’Aubergie d’Italie, antica residenza dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni.

Questo trasferimento è dovuto dalla necessità di esporre l’intera collezione e di creare un’esperienza museale del tutto nuova, cercando di far avvicinare la comunità alle opere d’arte.

Il nuovo museo “democratico”

MUZA vuole proporsi come museo del pubblico avvicinandosi ad esso e comunicando in un linguaggio che possa essere comprensibile ai molti.

L’obiettivo di questo progetto è quindi far avvicinare la comunità all’arte mettendo a disposizione attrezzi e metodologie giuste per garantire un accesso alla conoscenza molto più semplice.

Il nome stesso del museo significa nella lingua originaria “ispirazione”, infatti si vuole mettere al centro l’abilitazione della ricerca artistica e culturale e promuovere l’ispirazione.

Un progetto che cerca di avvicinare il popolo all’arte e alla cultura ma allo stesso tempo un’esperienza che permetta di creare qualcosa di nuovo.

Leggi anche