Napoli – Crotone zero a zero e non solo nel risultato

VarieNapoli - Crotone zero a zero e non solo nel risultato

Campo del Centro Sportivo Sant’Antimo  -Na-  30 gennaio 2016 – ore 12:00.

Campionato Primavera girone “C”:  Napoli 0 – Crotone 0

[ads1] Napoli: Gionta, Piacente D’Ignazio, Ferrara, Granata, Donnarumma, Luise, De Simone G, Negro, Acunzo e Carcatella. In panchina con mister Saurini: Ferrara, Marfella, Esposito, Milanese, Spavone, De Simone F., Cioffi e Procida.

Crotone: Tabokas, Faiello, Serleti, Cimmino, Riggio, Mbaye, Tripichio, Pupa, Galli, Potrone e Otranto.

In panchina con mister Parisi: Pettinato, Cuomo, Drago, Aggiorno, Zaccaria, Fiorentino e Colacchio.

Arbitro: Rinaldi di Tivoli con i due assistenti Bianchini di Cesena e Cantiani di Venosa.

Ammonizioni: Ferrara, Donnarumma e Granata nel Napoli; Zaccaria nel Crotone.

napoli
Preparazione alla gara per Rinaldi, Bianchini e Catiani.

La sedicesima giornata del campionato primavera annovera nel suo programma la gara tra Napoli e Crotone. Alla fine dei novanta minuti, le reti restano inviolate con pochissime emozioni che giustificano lo zero a zero finale. Il Napoli inizia controllando la gara, ma la prima occasione è del Crotone  con Pupa che al quinto mette di poco fuori alla sinistra di Gionta. Al quattordicesimo ancora Crotone con una bella progressione del napoletano Faiello che salta vari avversari, ma non Granata che lo ferma fallosamente. Cartellino giallo per il numero 5 azzurro e punizione dal limite che non sortisce effetti per il Crotone. Si deve arrivare al ventesimo per vedere una buona opportunità per il Napoli. Nella circostanza è De Simone G. che si porta al tiro dal limite. La sua battuta impatta di esterno e la palla finisce di poco fuori alla sinistra del portiere Lituano Tabokas. Altra buona azione del Napoli ad un minuto dalla fine del primo tempo. Il numero 11  Carcatella arpiona la palla a centrocampo ed opera una buona progressione che però gli fa perdere la lucidità della conclusione ed il suo rasoterra termina fuori per il parziale di zero a zero.

napoli
Il napoletano Giuseppe Faiello del Crotone.

Nella ripresa all’ottavo è pericoloso il Napoli con con De Simone G. che questa volta inquadra bene la porta, ma trova un attento Tabokas che blocca sicuro a terra. Dopo questa opportunità azzurra è il Crotone ad avere  varie occasioni. Al dodicesimo ed al ventesimo della ripresa, azioni di rilievo per l’attaccante nativo di Crotone,  Otranto Godano. In entrambi i casi il suo prolungato possesso palla viene ben contrato dalla difesa partenopea e non sortisce effetti. Una eccellente occasione per il Crotone si presenta al ventottesimo, quando una bella azione corale mette in condizioni Tripicchio di battere a rete da pochi passi. Il suo tiro è da dimenticare con una svirgolata che si perde fuori e nulla di fatto. Dopo questo pericolo il Napoli si scuote operando un forcing finale che non dà esiti, così come non dà esiti il colpo di testa di Piacente che,  lasciato solo in area,  non indirizza bene a porta vuota e la palla perdendosi sul fondo conferma il risultato di parità: Napoli 0- Crotone 0.

A fine gara abbiamo ascoltato il tecnico napoletano del Crotone, Aniello Parisi. Infatti, l’allenatore dei calabresi, con un passato da calciatore anche in serie “A”, è nato a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli.

napoli
Mister A.Parisi, tecnico primavera Crotone 2015-16.

P.D.: “Mister una brutta gara sotto il profilo del gioco e delle reti. Volendo osare di più il Crotone poteva far sua la gara?”

Parisi: “Onestamente debbo dire che è andata bene così, perché mi sembra giusto il pareggio! Per lunghi tratti abbiamo avuto delle difficoltà, anche se ci sono capitate buone occasioni per passare. E’ stata una brutta partita dovuto anche alla tensione che i ragazzi hanno avuto nel dover affrontare una squadra sempre blasonata come il Napoli, nonostante i non buoni risultati di questo momento. Alcuni ragazzi napoletani in squadra con le famiglie al seguito. Questo appare molto normale, sentire in modo particolare una gara e non riuscire ad esprimere il meglio di sé!”

P.D.: “Augurandoci un Crotone in seria “A”, c’è nella sua squadra qualche ragazzo di prospettiva?”

Parisi: “Sia la Società che mister Jurìc seguono da vicino alcuni giocatori segnalati. Il mister alla fine di ogni gara chiede di tutti i singoli ragazzi ed in particolare si sofferma su alcuni come già detto prima già segnalati. Certo è che il nostro compito è quello di formare uomini e se poi ci riusciamo tirarne fuori un buon giocatore!”

[ads2]

 

Pasquale D'Aniellohttp://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
68,236
Totale di casi attivi
Updated on 26 July 2021 - 18:56 18:56