Narcos, ucciso in Messico un assistente alla produzione della serie Netflix

AttualitàNarcos, ucciso in Messico un assistente alla produzione della serie Netflix

Un assistente di produzione di Netflix che stava individuando siti per la nuova stagione della serie Narcos è stato ucciso in Messico

[ads1]

Si chiamava Carlos Munoz Portal, 37 anni, è stato assassinato in un’area poco abitata nel centro del paese, dove da qualche giorno stava verificando le location e scattando fotografie appunto per la serie Netflix.

Il corpo crivellato di colpi – secondo quanto riportato da Il Messaggero – è stato trovato in una strada del comune di Temascalapa (nello stato del Messico) dentro il bagagliaio della sua macchina, hanno precisato i media.

Visto che la zona è poco abitata per ora non abbiamo testimoni – ha precisato il portavoce della procura locale, Claudio Barrera – forse i responsabili dell omicidio hanno pensato che stesse raccogliendo informazioni sulla zona e hanno seguito la sua auto“.

Munoz lavorava da una decina d’anni nell’industria cinematografica, tra l’altro in diversi film.

[ads2]

Francesco Celettahttps://zon.it
Francesco. Stoico. Giornalista Pubblicista presso le testate giornalistiche Zerottonove.it e Zon.it. Studente presso il Corso di Laurea in Scienze Politiche - Relazioni Internazionali. Sul mio comodino té, libri, gli abbonamenti ad Amazon Prime e Netflix. Vivo la mia vita in un equilibrio tra Downton Abbey e Matrix.

Covid-19

Italia
116,342
Totale di casi attivi
Updated on 17 September 2021 - 05:55 05:55