Nicole Kidman produce la serie “The Expatriates” per Amazon



nicole kidman

La serie, simile nei toni a “Big Little Lies”, è il primo frutto di un accordo tra Nicole Kidman e il gigante dello streaming Amazon

Amazon ha trovato il suo “Big Little Lies”. Il gigante dello streaming ha infatti ordinato la serie “The Expatriates”, basata sul romanzo omonimo di Janice Lee, prodotta dall’attrice Nicole Kidman.

La notizia è stata riportata ieri sera dalle maggiori testate di intrattenimento a stelle e strisce. Al centro della trama c’è un gruppo sfaccettato di donne, esiliate, come da traduzione letterale del titolo, ad Hong-Kong.

La serie non ha ancora una data d’uscita ma sappiamo comunque che ad occuparsi della sceneggiatura sarà Alice Bell, già dietro a The Beautiful Lie e The Slap.

La sinossi

“The Expatriates”, la prima serie prodotta da Nicole Kidman per Amazon, è stata annunciata come un prodotto pronto a tenere gli spettatori incollati allo schermo, che segue un gruppo di donne complesse fuori dal loro contesto abituale. La loro, si legge ancora nella sinossi ufficiale, sarà una strenua lotta per preservare se stesse, i loro matrimoni e le loro carriere. Non è escluso che queste si trovino a dover fare i conti con perdite inimmaginabili.

La Kidman co-produrrà la serie con la sua Blossom Films. A questo proposito, l’attrice ha dichiarato: “Sono elettrizzata per questa collaborazione tra Blossom ed Amazon. The Expatriates è solo l’inizio: abbiamo intenzione di far fruttare il nostro accordo per creare storie fantastiche, che abbiano qualcosa da dire al mondo”.

Agenda fittissima

Non solo The Expatriates tra i prossimi impegni della Kidman. L’attrice è infatti pronta a tornare sul set di Big Little Lies, la cui seconda stagione è prevista su HBO per il 2019. Non solo: l’attrice sta anche scrivendo, con le colleghe di set Reese Witherspoon e Bruna Papandrea l’adattamento di due romanzi di Liane Moriarty (Truly, Madly, Guilty e Nine Perfect Strangers), oltre ad essere protagonista di una nuova serie nata dallo sceneggiatore di Big Little Lies, The Undoing.

I personaggi di “The Expatriates”

Chi sono le donne che abitano la “Città Verticale” di Hong Kong, protagoniste della serie tv “The Expatriates”?

C’è Margaret, un rinomato architetto americano che deve fare i conti con l’odioso sospetto che qualcosa del suo lavoro precedente non sia andato come previsto. C’è Mercy, una ragazza ambiziosa e piena di aspettative con un passato difficile alle spalle che, appena uscita dal college si trova implicata in uno scandalo che potrebbe comprometterne la carriera.

Mogli e madri

Nella “Città Verticale” vive anche Hilary, una donna che desidera fortemente diventare madre nonostante un matrimonio in affanno, e Tammy la cui vita viene sconvolta quando alla porta della sua casa bussa la seconda famiglia del marito.

Il gruppo si chiude con Franny ed Olivia: entrambe dovranno fare i conti con una crisi esistenziale che, in più di un’occasione, sfocerà in varie forme di umiliazione.

Quello cucito sotto la lungimiranza produttiva di Nicole Kidman, sarà dunque un mondo di inaspettate alleanze, verità dolorose e inconfessabili superstizioni. Un posto dove la fortuna arriva e va via, le famiglie si sfaldano o restano insieme a fatica. Dove i personaggi indossano maschere sempre diverse in nome del raggiungimento di una vita straordinaria.

Leggi anche