Nonne nate due secoli fa, tra loro c’è un’italiana



nonne dell'800

Cinque nonne nate nell’800 raccontano il segreto di una vita longeva. Tra loro c’è Emma, un’ italiana di 116 anni che beve grappa e mangia la cioccolata

Sono cinque le nonne nate nell’800. Le ultime persone ancora in vita che hanno visto sorgere il sole in tre diversi secoli. Tutte donne, che in prima persona hanno attraversato gli eventi che riempiono i libri di storia: dalle due guerre mondiali alla guerra fredda, dall’invenzione della televisione all’era di Internet.

Misao Okawa
Misao Okawa

Chi non vorrebbe sedersi e scambiare due chiacchiere con ognuna di loro, e magari chiedere il segreto di una vita così longeva. Per queste affascinanti nonne il trucco è semplice: è necessario dormire a sufficienza, rimanere attivi, fare esercizi fisici tutti i giorni e mangiare regolarmente cose che ti piacciono. Ma ognuna delle super nonne ha il suo segreto personale.

La più anziana del mondo è Misao Okawa. Nata il 5 marzo 1898, tra pochi mesi compirà 117 anni. I segreti per vivere a lungo, secondo Okawa, sono dormire tanto e mangiare sushi.

Emma Martina Luigia Morano
Emma Martina Luigia Morano

Tra le nonne più vecchie del mondo c’è anche un’italiana. Emma Martina Luigia Morano, nata a Civiasco, in provincia di Vercelli il 29 novembre 1899. La storia di Emma è molto travagliata, perse in guerra il suo primo fidanzato e nell’ottobre del 1962 sposa Giovanni Martinazzi, dalla loro unione nacque l’unico figlio, il quale dopo sei mesi morì. Il matrimonio di Emma non fu felice, a causa dei ripetuti maltrattamenti subiti, così nel 1938 decide di lasciare il marito. Nella sua vita ha lavorato prima in fabbrica e poi come cuoca. Se alla donna più vecchia d’Europa chiediamo il segreto della sua longevità, lei ci dice che non ha mai fatto uso di droghe, che mangia tre uova al giorno, beve un bicchiere di grappa fatta in casa e adora il cioccolato, ma soprattutto, pensa positivo.

Susannah Mushatt Jones
Susannah Mushatt Jones

Tra le donne ottocentesche c’è Susannah Mushatt Jones, americana. Nata negli Stati Uniti il 6 giugno 1899, cresciuta in una fattoria dell’Alabama. Si trasferisce a New York dopo il diploma e inizia a lavorare come baby sitter, si sposa e poi divorzia dopo cinque anni. Jones non ha mai fumato, bevuto, fatto uso di droghe e dorme dieci ore al giorno. Ma secondo la donna, il segreto della sua longevità è non esser stata sposata per tanto tempo.

Jeralean Talley
Jeralean Talley

Una delle nonne più vecchie e con lo spirito romantico nasce il 23 maggio 1899 in Georgia: Jeralean Talley. Durante l’infanzia Jeralean lavorò nei campi di cotone in una fattoria. Sposò Alfred, il suo unico grande amore, un matrimonio lungo 52 anni, e finito nel 1988 alla morte di suo marito.

L’ultima delle nonne dell’800 è Gertrude Weaver. Nata il 4 luglio 1898 in Arkansas

Gertrude Weaver
Gertrude Weaver

(Stati Uniti). Gertrude ha lavorato nei campi, ha avuto quattro figli e racconta che il segreto della sua longevità è credere in Dio, lavorare molto e amare il prossimo.

Un trucco per una vita longeva non esiste, c’è chi si affida a Dio, chi alla grappa, chi al ricordo dell’amore e chi invece vive benissimo senza. Ognuno di noi ha il suo segreto e la sua fortuna, sicuro è che le donne vivono più a lungo degli uomini, perché hanno più estrogeni che sembrano proteggerle dalle malattie cardiovascolari fino alla menopausa, inoltre gli ormoni sessuali influenzano anche il sistema immunitario, in particolare alcuni tipi di linfociti.

Miei cari, aspettatevi sempre più nonne in giro.

Leggi anche