nuova zelanda terremoto

La Nuova Zelanda viene scossa da un terremoto di magnitudo 6.9, con una profondità di 180 chilometri. Ora, il rischio tsunami

Alle 2.27 del mattino, una cittadina a nord-est di Gisborne diventa scenario di uno spettacolo devastante, un terremoto potentissimo, con epicentro di magnitudo 6.9. La scossa sarebbe stata avvertita a 180 chilometri di distanza dall’epicentro, obbligando le autorità a lanciare l’allarme tsunami.

Potrebbe interessarti:

Rischio tsunami

Il Pacific Tsunami Warning Center, con sede alle Hawaii ha fatto così sapere: ‘Sulla base dei parametri preliminari del terremoto, sono possibili onde di tsunami pericolose per le coste situate entro 300 chilometri dall’epicentro del terremoto’. Terrore e panico per le strade, per un terremoto che è stato avvertito persino a Christchurch, una cittadina nel sud del paese, a quasi 1000 km dall’epicentro.

Vista la potenza e la propagazione della scossa, le autorità neozelandesi mantengono la guardia alta, monitorando l’andamento delle prossime ore, sia in termini di pericolo tsunami, ma anche ipotizzando una nuova scossa di terremoto. Ancora poco si sa riguardo ai danni o se ci siano stati morti o feriti, resterà attendere le prossimo ore per avere notizie più dettagliate. Tanta paura tra i cittadini della Nuova Zelanda per quanto accaduto nelle scorse ore nel piccolo paese oceanico.

Letture Consigliate