San Siro
Pixabay

Il comune di Milano blocca il proseguimento delle pratiche per il rinnovo del San Siro. La giunta vuole delle garanzie dai nerazzurri

Il progetto di rinnovamento del San Siro sembra essere di nuovo lontano dal suo inizio. Secondo le notizie riportate da Repubblica, la giunta comunale di Milano al quale toccava il voto finale per far proseguire il progetto, pare invece abbia bloccato tutto. La motivazione principale riguarderebbe il futuro proprietario dell’Inter.

Potrebbe interessarti:

Secondo queste informazioni Palazzo Marino vorrebbe delle garanzie da parte del futuro proprietario della squadra. Questo perché il sindaco Sala sa di affidare un’area storica estremamente strategica anche dal punto di vista economico e commerciale. Si parla di un complesso di negozi, hotel, ristoranti che da anni sono valorizzati dalla presenza dello stadio.

Si parla di un progetto di rinnovamento dello stadio San Siro davvero imponente che costa ben 1,2 miliardi. Sono stati già praticati dei ridimensionamenti. Un esempio è il taglio e la modifica delle planimetrie che lasceranno integra una parte del Meazza.

A questo si aggiunge la richiesta alla società da parte del comune, uno studio sulla effettiva titolarità delle azioni della società. Quindi attualmente l’unico modo di sbloccare e far proseguire il progetto di rinnovo del San Siro è scoprire chi sarà il nuovo proprietario dell’Inter e come si rapporterà con esso.

Letture Consigliate