Olio di rosa mosqueta, proprietà, benefici e controindicazioni



Olio di rosa mosqueta

Cicatrici, smagliature e macchie cutanee, l’olio di rosa mosqueta è un ottimo rimedio naturale per la cura della pelle

L’olio di rosa mosqueta si estrae dai semi della Rosa affinis rubiginosa, una pianta spontanea che nasce col clima umido e freddo in Argentina e Cile. Conosciuta fin da prima dell’epoca colonialista, questa pianta erano già utilizzate dalle popolazioni autoctone per alle sue proprietà. Infatti, data la ricca composizione di principi attivi, svolge la sua azione soprattutto a livello della pelle (per altri consigli visitare questa pagina), rendendolo un ottimo alleato in dermatologia e cosmetica.

L’estrazione dell’olio inizia con la raccolta dei semi nel periodo che va da febbraio ad aprile. I semi raccolti, vengono fatti essiccare in appositi forni ad una temperatura tale da non denaturare i principi attivi. Successivamente, dalla polpa dei semi si estrae l’olio che viene raccolto, purificato e commercializzato.

Composizione

La percentuale maggiore dell’olio di rosa mosqueta è costituita da acidi grassi polinsaturi essenziali: acido linoleico (omega 6) e acido alfa linolenico (omega 3). In minore quantità troviamo antiossidanti come tocoferolo (vitamina E), fitosteroli e carotenoidi. È proprio grazie agli omega 3 e omega 6 che questo olio è famoso per le sue proprietà rigeneranti ed idratanti sulla pelle.

Proprietà ed usi

L’olio di rosa mosqueta viene utilizzato sia come rimedio naturale per problemi di natura dermatologica sia in cosmesi. È indispensabile, per beneficiare appieno di tutti i principi attivi, utilizzare l’olio sulla pelle umida (vale per tutti gli oli e le sostanze grasse).

Applicato sulla pelle, svolge un’immediata azione idratante. Le proprietà rigeneranti dell’olio possono essere utili contro le piccole cicatrici (come anche l’aloe vera). Pare infatti che massaggiando la zona, la cicatrice tenderà ad assottigliarsi e a schiarirsi in poco tempo. Allo stesso modo può essere usato dalle donne in gravidanza per combattere le smagliature.

Gli antiossidanti presenti, sono degli ottimi rimedi anti-age. Le piccole rughe del viso che compaiono con l’età, diminuiscono con l’utilizzo dell’olio di rosa mosqueta grazie alla sua azione riempitiva. Inoltre, in cosmesi può essere utilizzato come panacea contro le macchie della pelle sia dovute all’età sia causate da un’eccessiva esposizione solare. È estremamente impiegato, per questo motivo, sotto forma di contorno occhi.

Dove trovarlo

L’olio di rosa mosqueta si trova facilmente in tutte le erboristerie e nelle bioprofumerie. È possibile anche acquistarlo su internet. Questa sostanza si presenta con un colore chiaro e una consistenza oleosa. L’odore è forte, non ricorda affatto quello delle rose (se profuma, stati aggiunti aromi artificiali che spesso inficiano le proprietà benefiche del prodotto). Lo si può adoperare anche in aggiunta ad altri prodotti, ad esempio alle creme per arricchirle di benefici.

Controindicazioni

L’olio di rosa mosqueta è tuttora frutto di ricerche e ogni giorno se ne scoprono nuove proprietà, nonostante il suo utilizzo risalga e tempi antichissimi. Ad oggi nessun effetto collaterale o controindicazione è stata riscontrato. Ma è bene sempre consultare il medico o il farmacista in caso di dubbi sul suo utilizzo.

Leggi anche