OMS
Immagine da Pixabay

Alpha, Beta, Gamma e Delta. Dall’OMS nuovi nomi alle varianti del Covid-19 che quindi si distaccheranno dalla loro denominazione geografica

L’OMS, ,mentre si scoprono nuove varianti del Covid-19, attribuisce nuovi nomi alle mutazioni. D’ora in poi non saranno più indentificate con il nome del paese dove sono state riscontrate per prime ma verrà posta una lettera dell’alfabeto greco.

Potrebbe interessarti:

Le nuove denominazioni

La variante conosciuta fino a oggi come quella inglese, si chiamerà Alpha; quella sudafricana sarà Beta e la brasiliana Gamma. Il nome in codice della variante indiana sarà invece Delta.

I motivi della decisione

Per arrivare a questo l’OMS ha convocato un selezionato gruppo di partner di tutto il mondo, incluso esperti che si occupano di sistemi di denominazione esistenti, esperti di nomenclatura e tassonomia dei virus, ricercatori e autorità nazionali. Il motivo del cambio dal parte dell’Organizzazione è avere etichette “semplici, facili da citare e ricordare per le varianti chiave del virus che causano il Covid-19.”

Altro obiettivo è cercare di slegarle dalla localizzazione geografica perché considerato discriminatorio. “Queste etichette – viene precisato – non sostituiscono i nomi scientifici esistenti che trasmettono importanti informazioni scientifiche e continueranno ad essere utilizzati nella ricerca”. Per semplificare le comunicazioni pubbliche, l’Oms incoraggia le autorità nazionali, i media e tutti ad adottare queste nuove etichette.

Letture Consigliate