Patate in pastella croccanti



patate

Le patate in pastella, un contorno veloce e gustoso. Ottime se servite con la carne e perché no, con delle salse saporite

Le patate fritte sono il classico contorno sfizioso che accontenta tutti, grandi e piccini, come per tutte le ricette esistono delle varianti; una di queste sono le patate in pastella. In ogni frittura che si rispetti, anche qui vale il classico detto napoletano frijenno magnanno“: una fetta tira l’altra e si rischia di non portare niente a tavola. Gli ingredienti sono semplici, di quelli che si possono sempre trovare in cucina. Il segreto per un risultato perfetto di questo piatto sta nella pastella: per ottenere la giusta croccantezza infatti, occorre che la pastella sia densa e corposa, nonché lievitata. Questo fa sì che le fette di patate una volta immerse, risultino avvolte uniformemente. Con questa pastella potete friggere tutte le verdure che volete, come: zucchine, melanzane, fiori di zucca o cipolla tagliata ad anelli. Vediamo insieme la preparazione.

Ingredienti per 4 persone:
4/5 patate medie;
1 uovo;
100 g di farina 00;
20 g di burro fuso;
75 ml di acqua;
5 g di lievito di birra fresco;
olio per friggere;
sale.

patate
Fonte Cookaround

Procedimento:

A bagnomaria sciogliere il burro, dopodiché sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente. In una ciotola aggiungere la farina setacciata, il burro fuso, l’uovo, un pizzico di sale e l’acqua con il lievito sciolto. Mescolare tutti gli ingredienti con una frusta a mano, il composto deve risultare denso, liscio e ben amalgamato. Far lievitare per circa 45 minuti. Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a fette non troppo spesse nel senso della larghezza.

patate 3
Fonte Cookaround

In una pentola aggiungere le patate a fette e coprire con acqua fredda. Portare a bollore e calcolare circa 10 minuti (il tempo dipende dallo spessore delle fette e dalla qualità delle patate). Per sicurezza infilare uno stecchino o una forchetta e, se non trova resistenza, le patate sono pronte, devono essere cotte ma sode. Scolare le patate e tamponare l’acqua in eccesso con un canovaccio pulito. Trascorso il tempo per la lievitazione della pastella, immergere completamente le fette di patate nella pastella. Friggerle in abbondante olio già caldo a fuoco medio, girarle spesso.

Devono risultare ben dorate e la pastella deve essere ben cotta, scolarle dall’olio e adagiarle su carta cucina.
Servire subito le patate in pastella.

 Marta Costantino

Angelo Petrone

Leggi anche