Pavlova d’Oceania: la ricetta del dolce ispirato ad una donna



Per Anna Pavlova fu creata questa torta croccante e soffice che, da circa 90 anni, anima la rivalità tra Australia e Nuova Zelanda

Pavlova è un dolce estivo con due ingredienti di base: meringa e panna.

PavlovaDi questo dolce ne esistono molte varianti, da quella ai semi di melograno fino alla ricetta che prevede l’uso del caffè nella meringa.

Oggi vogliamo proporvi la ricetta classica di un dolce nato circa 90 anni fa che, per essere veramente ben fatto, deve avere una meringa croccante fuori e morbida dentro. Non proprio un gioco da ragazzi, ma nulla di impossibile se si segue la ricetta attentamente.

Due curiosità sulla Pavlova

Questo dolce, diffuso oggi in tutto il mondo, nasce nella lontana Oceania dopo il 1926. Intorno alla sua origine c’è una querelle, per cui oggi il dolce è conteso come ricetta nazionale tra due paesi: l’Australia e la Nuova Zelanda. Secondo un’ipotesi diffusa, ma la notizia non è certa, il dolce è stato realizzato per la prima volta in un hotel della Nuova Zelanda; secondo un’altra ipotesi è nato in Australia.

Anna PavlovaQuesta contesa nasce perché il dolce fu realizzato in entrambi i paesi poco dopo il 1926. In quell’anno, tra Nuova Zelanda e Australia, si svolse il tour di una ballerina russa:  Anna Matveyevna Pavlova. 

A quel tempo Anna era considerata la più grande ballerina; si diceva di lei: “Non danza, si libera in aria come se avesse le ali“. Se volete vederla ballare , potete cliccare qui! Un angelo danzante a cui viene dedicato un dolce che ci fa pensare al tutù delle ballerine.

Ingredienti per la pavlova

4 albumi (circa 180 grammi)

220 g di zucchero semolato extrafine

10 ml di aceto bianco/aceto di mele

4 grammi di lievito chimico per dolci

16 g di amido di mais

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

350 ml di panna fresca

35 g di zucchero semolato

250 g di frutta fresca (fragole, kiwi, mirtilli, lamponi, frutto della passione)pavlova ingredienti

Procedimento

  1. Tirate fuori dal frigo le uova un’ora prima di iniziare a preparare la vostra pavlova e, 10 minuti prima, preriscaldate il forno a 150°. Separate i tuorli dagli albumi e montate gli albumi a velocità moderata, aggiungendo lo zucchero poco per volta e il lievito. Il composto dovrà risultare montato e lucido.
  2. A questo punto, aggiungete l’amido di mais e l’aceto di mele, incorporandolo al composto.
  3. Prendete della carta da forno leggermente bagnata ai bordi e, aiutandovi con un piatto di 18 cm di diametro, tracciate il contorno del cerchio sul foglio. Girate la carta dall’altro lato e disponetela su una teglia rettangolare.
  4. Disponete il composto sulla carta e livellate lo strato. Abbassate la temperatura del forno a 140° e fate cuocere per circa 70 minuti. Lasciate raffreddare nel forno socchiuso.
  5. Dopo aver montato la panna, e aver aggiunto lo zucchero semolato, tagliate la frutta; infine mettete sulla meringa uno strato di panna e decorate con la frutta.

Fonte dell’immagine di copertina: www.taste.com.au

Leggi anche