pil
Immagine da Pixabay

Previsto per quest’anno e il prossimo aumento percentuale del Pil. I sostegni favoriranno ritorno dell’economia a livelli pre-pandemia

Il piano di rilancio e gli investimenti del Recovery Plan dovrebbero permettere un rimbalzo dell’economia nella seconda metà di quest’anno e l’anno prossimo con conseguente aumento del Pil.

Potrebbe interessarti:

Gli effetti positivi della campagna di vaccinazione e la fine delle restrizioni dovrebbero favorire una ripresa degli spostamenti e un nuovo impulso alla produzione. Aumenteranno viaggi, consumi fuori casa e una grossa spinta verrà favorita dalla ripresa del settore turistico e di quello della cultura, con la riapertura di musei e gallerie d’arte.

Alcune incertezze rispetto alla ripresa potrebbero essere determinate dall’attitudine dei consumatori a preferire il risparmio in seguito alla dura contrazione economica e al rallentamento delle attività, con conseguenti casse integrazioni dello scorso anno.

Anche se a fine del 2022 è previsto un ritorno al livelli pre-crisi, il tasso di disoccupazione si pensa si attesterà intorno al 10%, ma già tra il mese di gennaio ed aprile di quest’anno il mercato del lavoro è in netta ripresa, con la creazione di circa 130 mila posizioni di lavoro, un dato estremamente positivo se paragonato ai -230 mila posti in meno dello scorso anno.

Letture Consigliate
Articolo precedenteIn provincia di Lecce, rissa durante un matrimonio
Prossimo articolo1 Giugno, accadde oggi: eventi storici, santi e ricorrenze
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.