Preservativo cambia colore a contatto con malattie



Toscana

Il preservativo intelligente che cambia colore a contatto con malattie sessualmente trasmissibili. L’idea rivoluzionaria di tre ragazzi giovanissimi

Tra le migliori innovazioni nel campo della salute c’è quella del preservativo intelligente. Attenzione, non si tratta di un profilattico con il navigatore inserito, ma di uno che cambia colore se rileva alcune malattie sessualmente trasmissibili: è l’idea di tre adolescenti della Isaac Newton Academy di Ilford nell’Essex (Gran Bretagna), premiati all’annuale “Teen Tech Award” di Londra. 

Il condom si chiama S.T.EYE, ma come funziona? Il suo lattice ha uno strato interno impregnato di molecole che si attaccano ai batteri e virus associati alle infezioni sessualmente trasmissibili più comuni e determinano il cambiamento di colore: verde per laclamidia, giallo per l’herpes, viola per il papillomavirus, blu per la sifilide. I colori sono fluorescenti in modo tale da poter essere ben visibili anche al buio. 

IDEATORI PRESERVATIVO A COLORI
I tre ragazzi (foto Teen Tech Awards)

ll preservativo a colori è stata un’idea di Ali, 14 anni, Muaz Nawaz, 13 e Chirag Shah 14 anni. Giovanissimi ma con gli ormoni responsabili. “Abbiamo creato questo condom per aiutare il futuro della prossima generazione. Volevamo fare qualcosa che facesse rilevare le malattie sessualmente trasmissibili, in modo che le persone possano agire immediatamente nella privacy della propria casa, senza procedure invasive”.

I ragazzi hanno vinto 1.000 sterline e la possibilità di visitare Buckingham Palace. Il “Teen Tech Award” ha lo scopo di promuovere la scienza, l’ingegneria e la tecnologia nelle scuole.

Per ora il progetto è solo sulla carta, ma presto potrebbe arrivare il brevetto e magari la produzione da parte di qualche casa farmaceutica.

Il sesso è bello, magico ed è alla portata di tutti, non costa quasi niente, solo qualche prestazione fisica con premio finale: “Sei stato magnifico!” oppure “Sono comparse due lineette, è positivo!”. Il sesso tra i giovanissimi è sempre più frequente, ma sono quest’ultimi a farlo in modo colorato.

Leggi anche