Bonucci
Foto: YT Serie A

Azioni di convincimento per portare nuovi giocatori alla propria agenzia: Bonucci sarebbe coinvolto in azioni sleali, attenzionate dalla Procura Federale

Leonardo Bonucci sarebbe finito sotto la lente della Procura Federale per presunte pressioni ad altri calciatori: il difensore della Juventus avrebbe tentato di portare altri professionisti alla WSA, agenzia di Alessandro Lucci.

Potrebbe interessarti:

Secondo Calciomercato.com, l’accusa sarebbe partita dai procuratori di Kulusevski, Castrovilli e Scamacca: metodi sleali per convincere i giocatori a cambiare agenzia.

Bonucci sarebbe stato coinvolto in prima persona, inviando ripetutamente messaggi ai calciatori e promettendo, per conto dell’agenzia, ingaggi più alti e condizioni migliori.

Secondo quanto riportato dal portale online, il difensore bianconero non sarebbe stato l’unico a promuovere questa concorrenza, ritenuta “sleale”.

Letture Consigliate