In gara verso la semi-finale anche Enrico Nigiotti, il cantautore livornese che in questo Sanremo 2015 ha “Qualcosa da decidere”

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Faccia da ragazzone buono ma furbetto, voce calda e intensa e tantissime fans al seguito: Enrico Nigiotti passa il turno con il brano “Qualcosa da decidere” battendo la sua sfidante Chanty, che ha interpretato “Ritornerai”.

L’artista livornese con il 52 % dei consensi di voto del pubblico e sala stampa ha portato a casa la prima importante soddisfazione per la scalata verso la vittoria.

Debutta nel 2008, dopo aver incontrato Caterina Caselli, con il singolo “Addio” (prodotto da Michele Canova, brano che vede la partecipazione di Elisa in qualità di arrangiatrice dei cori), diventa un volto noto della televisione durante la sua partecipazione alla nona edizione di “Amici di Maria De Filippi” nel 2009.

enrico nigiottiIn quell’occasione, Enrico Nigiotti ha letteralmente fatto impazzire le sue fans auto-eliminandosi per non dover disputare la sfida obbligatoria per passare al turno successivo, contro la sua ragazza.

“Me ne sono andato. Ero un po’ pazzo all’epoca”– dice Nigiotti ripensando a quell’esperienza televisiva.

Dopo uno stop di tre anni e qualche partecipazione poco fruttuosa a diversi “Talent”, nell’estate del 2012, Enrico entra in contatto con la manager Adele Di Palma, manager di mostri sacri del mondo della musica come Fabrizio De André, Ivano Fossati e Gianna Nannini, la quale lo presenta al produttore Brando.

Il cantautore ha recentemente firmato un contratto con Universal Music, etichetta che curerà la pubblicazione della sua nuova fatica discografica. Ed ora è nella cerchia dei “fantastici quattro”, confidando nella sua canzone “Qualcosa da decidere”, brano nato dalla collaborazione con un altro livornese Samuel Galvagno.

“Una sera eravamo a cena a casa sua dopo la spiaggia”– confessa Nigiotti ai giornalisti – “Una platessa e il vino di mio nonno, in grande economia. Finito di mangiare Samuel, che fa il Dj, si è messo al piano ed io alla chitarra ed è nato l’embrione del pezzo che parla del primo incontro”.

Ecco per voi il testo “Qualcosa da decidere” di Enrico Nigiotti

Probabilmente qualcosa da decidere
prima che insieme cominciamo a ridere
tirare fuori il maglione più bello
scegliere in fretta il posto più giusto
nell’imbarazzo che ruba la scena
il tuo vestito che scopre la schiena
lo sguardo perso per ogni tuo gesto
il tuo sorriso che risolve tutto

La la, la la, la la

Potremo stare fermi ad aspettare
il tempo che cancelli il nostro attimo
il nostro attimo
oppure scrivere i capitoli di un libro
che è già aperto e dedicato a noi
e dedicarlo a noi
dentro alla noia dell’inverno
siamo sguardi che non sanno ancora scegliere
cosa è possibile
in fondo persi dentro ad un mare di domande
la certezza adesso siamo noi
adesso siamo noi

La la, la la, la la

sotto una musica che suona a martello
noi ci capiamo, parliamo lo stesso
bicchieri in mano, le braccia tue addosso
mi scappa il tempo, non riesco a fermarlo
tutto il tuo corpo, tutto è il tuo vivere
tutto il tuo muoverti, tutto il tuo essere
in questa notte, in questa tempesta
che tutto passa, ma tutto poi resta

potremo stare fermi ad aspettare
il tempo che cancelli il nostro attimo
il nostro attimo
oppure scrivere i capitoli di un libro
che è già aperto e dedicato a noi
e dedicarlo a noi
dentro alla noia dell’inverno
siamo sguardi che non sanno ancora scegliere
cosa è possibile
in fondo persi dentro ad un mare di domande
la certezza adesso siamo noi
adesso siamo noi

ed io ti porterò
ovunque tu vorrai
e non ti lascerò
e no mi lascerai
ed io ti cercherò
ovunque tu sarai
e non ti lascerò
tu non mi lascerai

potremo stare fermi ad aspettare
il tempo che cancelli il nostro attimo
il nostro attimo
oppure scrivere i capitoli di un libro
che è già aperto e dedicato a noi
e dedicarlo a noi
dentro alla noia dell’inverno
siamo sguardi che non sanno ancora scegliere
cosa è possibile
in fondo persi dentro ad un mare di domande
la certezza adesso siamo noi
adesso siamo noi

[ads2]

Letture Consigliate