bar e ristoranti
immagine da pixabay

La maggioranza delle regioni italiani diventa zona gialla e la conseguente riapertura di bar e ristoranti è vista come il primo passo per il tanto atteso ritorno alla normalità

Da domani, dopo tante attese, potrà finalmente ripartire il servizio ristorazione. Infatti, dal 1 Febbraio 2021, la maggioranza delle regioni italiane tornerà ad essere zona gialla, fatta eccezione di Puglia, Sicilia, Umbria, Sardegna, e la Provincia Autonoma di Bolzano che invece continueranno ad essere arancioni.

Potrebbe interessarti:

Stando all’analisi effettuata dall’associazione Coldiretti (la più importante associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana) questa afferma che circa l’80% degli italiani potrà di nuovo gustare un caffè al bancone dei un bar, andare a fare colazione fuori o aperitivo, e fare ritorno al tavolo di un ristorante.

Sempre la Coldiretti ha tenuto a sottolineare che “Le riaperture di bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi rappresentano un’opportunità per il ritorno alla normalità di 47,8 milioni di italiani“. Nonostante ciò, bisogna tenere a mente che tale situazione non sta a indicare un frenetico libera tutti. Anche nelle regioni classificate come “zona gialla”, continuerà comunque a vigere il coprifuoco delle 22:00 e gli stessi bar e ristoranti dovranno chiudere alle ore 18:00. Tuttavia, bisogna comunque gioire di questa riapertura, vista come una nuova occasione di far ripartire uno dei settori che più di tutti ha sofferto della crisi sanitaria ed economica, scaturita dall’emergenza Coronavirus. Si spera che questo sia un primo passo per il tanto atteso desiderio di un ritorno alla normalità.

Letture Consigliate