A5 Torino Quincinetto
Immagine da Pixabay

L’autostrada A5 Torino-Aosta è stata chiusa a causa dell’allerta scoppiata a Quincinetto. Alle 08:30 è stata tuttavia riaperta una carreggiata

Il maltempo sortisce degli effetti negativi in tutta Italia. Per ora, a farne le spese sono state le Autostrade. Numerosi disagi, infatti, si stanno verificando in Piemonte, dove l’autostrada A5 Torino-Aosta è stata chiusa a causa dell’allerta scattata per una frana a Quincinetto. A disporlo è stata la Protezione Civile, che ha decretato la fase 3. La chiusura riguarda il tratto tra i caselli di Pont-Saint-Martin e quello del piccolo centro piemontese. Per i mezzi pesanti vi sarà un’uscita obbligatoria a Ivrea.

Una decisione, questa, che arriva alla vigilia delle festività di Natale, quando proprio questa zona è presa d’assalto da turisti e amanti e della neve, rischiando di ingolfare il traffico verso le località della Valle d’Aosta e il traforo del monte Bianco. Insomma, già intorno alle 08.30 della mattina di oggi, Sabato 21 Dicembre, è stata poi riaperta una carreggiata, con corsia unica in entrambe le direzioni, per un repentino rientro dei parametri di controllo della frana, con l’allerta che è scesa a livello 2.

L’allerta maltempo, però, non è collegata solamente a quest’area della regione, ma si estende praticamente a tutto il Piemonte. Non solo a Quincinetto vi sono state frane. Nel novarese, sono esondati diversi rii minori, tra cui il Grua e il Sizzone. Si sono registrati, poi, allagamenti in alcune aree nei comuni di Gozzano, Bolzano Novarese e Fontaneto d’Agogna, dove ci sono pure stati smottamenti e cadute di alberi.