Renzi:” Vogliamo cancellare quota 100, è ingiusta”



renzi

Il leader di Italia Viva stasera presenta la decima edizione della Leopolda:”Sarà un ritorno alle origini”. Domani svelerà il simbolo del partito e domenica chiuderà il convegno con un discorso. Berlusconi:”Auguri, ma noi mai dalla vostra parte”

Matteo Renzi dichiara guerra a quota 100. La riforma temporanea del sistema pensionistico, bandiera del governo Di Maio-Salvini, è tra i sacrifici che il fondatore di Italia Viva vuole adottare per rilanciare la crescita.

Noi voteremo un emendamento per cancellare Quota 100 e dare quei soldi alle famiglie e agli stipendi: vediamo che cosa faranno gli altri” così puntualizza Renzi nel presentare il convegno, poi spiega:“E spiegheremo perché secondo noi quella misura, che investe 20 miliardi in tre anni guardando solo ai pensionandi, è ingiusta: quei soldi dovrebbero andare ai giovani, alle coppie, alle famiglie, agli stipendi e ai servizi.”

Intervistato dal Quotidiano Nazionale, poi, illustra quella che sarà la manifestazione simbolo del renzismo:”Sarà una Leopolda che assomiglierà molto a quelle delle origini. Una Leopolda di sfida, in cui vengono le persone che vogliono arrivare e non quelle che sono già arrivate, in cui non c’è garanzia per nessuno. Una Leopolda dei pionieri. Tipo quella del 2012, quando ci eravamo già fatti conoscere, ma ancora eravamo, tutto sommato, outsider

Domani pomeriggio verrà rivelato il simbolo di Italia Viva, il logo risultato vincente nel sondaggio online fra i tre proposti. Nascerà, quindi, ufficialmente Iv, con la presentazione e la firma del manifesto programmatico. Domenica la chiusura con un intervento di Renzi.

Intanto arriva da Berlusconi un inatteso augurio:”Tanti auguri a Renzi che la sua Leopolda si svolga bene, auguri al suo nuovo partito che possa avere successo ma nell’altra metà campo dove noi non giocheremo mai”. Così il leader di Forza Italia, da Perugia, che smentisce le recenti indiscrezioni che volevano big del suo partito, come Mara Carfagna, tentati di aderire al progetto politico di Renzi.

 

Leggi anche