Repubblica Ceca-Italia

Inizio in salita per l’Italia agli Europei U21, un pari complica il cammino degli azzurrini

La partita inaugurale degli Europei U21 Repubblica Ceca-Italia finisce 1-1. Non brillantissima la prestazione delle nazionale di Nicolato che dopo essere passata meritatamente in vantaggio si fa male da sola: un autogol (e due espulsioni) complicano il cammino verso la final eight.

Potrebbe interessarti:

Gli azzurrini iniziano un po a rilento il match ed è la Repubblica Ceca a prendere campo e a creare le prime occasione trovando un Carnesecchi in grandissimo forma, pronto e reattivo quando chiamato in causa. Il tempo passa e la qualità della nazionale di Nicolato esce allo scoperto con i due attaccanti che fanno un gran lavoro in fase di interdizione aiutando la squadra a salire

Il gol del vantaggio nasce proprio da una combinazione tra capitan Cutrone, bravissimo a trovare il varco giusto in area di rigore, e Scamacca che salta il portiere con lo stop e deposita la palla in rete per lo 0-1 al minuto 31. Trovato il vantaggio, l’Italia alza il ritmo del possesso palla per far correre a vuoto gli avversari e trovare spazi per le incursioni degli attaccanti, abilissimi a mettere in difficoltà la difesa ceca.

La ripresa si apre con l’Italia messa un po sotto pressione dall’ottimo pressing degli avversari che costringe gli azzurrini a diversi errori in fase di uscita. Tuttavia la Repubblica Ceca non riesce mai ad essere pericola e la prima occasione capita ancora sui piedi di Scamacca che manca l’appuntamento con la doppietta di un soffio.

L’Italia non riesce più a trovare i suoi attaccanti come nella prima frazione e il gioco ne risente ma, gli azzurrini, danno sempre l’impressione di essere pericolosi una volta entrati negli ultimi 30 metri. La beffa è dietro l’angolo e arriva puntuale al 75′. Calcio di punizione sulla trequarti azzurra, il tentativo di alleggerimento di Maggiore è fatale per Carnesecchi e regala alla Repubblica Ceca gol del pareggio.

Gli azzurri rispondono subito con personalità andando vicina al gol con una punizione insidiosa di Tonali, mai realmente in partita e protagonista in negativo al 84′ quando viene espulso per un brutto pestone su Sasinka. Per assurdo, l’inferiorità numerica, fa bene agli azzurri che nei 10 minuti finali vanno più volte vicini al gol della vittoria. L’Italia chiude in 9 dopo la seconda ammonizione (molto dubbia) Marchizza.

Finisce 1-1, un risultato che complica il cammino della nazionale di Nicolato che sabato sera contro la Spagna si giocherà gran parte della qualificazione.

Repubblica Ceca-Italia 1-1: risultato e tabellino

Reti: 31′ Scamacca, 75′ Maggiore (autogol)

Repubblica Ceca (3-4-1-2):Jedlicka; Vitik, Chalus, Krejci II; Holik (49′ Granecny), Bucha, Sadilek, Sulc; Karabec (78′ Drchal); Lingr, Sasinka (89′ Janosek). All. Krejci. A disp: Kovar, Fukala, Havelka, Kohut, Ostrak, Plechaty, Trmal, Vanicek, Zitny.

Italia (3-5-2):Carnesecchi; del Prato, Gabbia, Marchizza; Zappa (72′ Bellanova), Frattesi (65′ Rovella), Tonali, Maggiore (89′ Pobega), Sala; Scamacca, Cutrone (72′ Raspadori). All. Nicolato. A disp: Plizzari, Colombo, Frabotta, Lovato, Parola, Ranieri.

ArbitroDennis Higler (Olanda)

Ammoniti: 54′ Vitik, 64′ Zappa, 79′ Bucha, 90′ del Prato, 91′ Janosek

Espulsi: 84′ Tonali, 94′ Marchizza (doppia ammonizione)

Letture Consigliate