Il ritorno delle Iene su Italia 1, seconda puntata



le iene
Casciari delle Iene sul Referendum

Sono tornate in prima serata su Italia 1 più cattive e irriverenti che mai, pronte a dare la caccia ai furbi e a raccontare vicende al limite: sono le Iene, giunte alla loro 35ma edizione. Questo il resoconto della seconda puntata

Seconda puntata di questa serie autunnale per Le Iene, il programma satirico creato nel lontano 1997 da Davide Parenti sul format della trasmissione argentina Caiga Quien Caiga, e giunto alla sua 35ma edizione tra serie autunnale e invernale.

Nella puntata andata in onda domenica sera alle ore 21.15, in contemporanea con le partite di cartello della Serie A tra Milan e Napoli e quella tra Fiorentina e Atalanta, diverse sono state le tematiche trattate dai terribili di Italia 1 e particolarmente inquietante è stato il servizio sulle slot-machines offerte ai minori in diverse sale giochi del nostro paese.

iene
Il ritorno delle Iene su Italia 1, seconda Puntata

Dopo un servizio introduttivo sul caso de “IL VOLO“, il trio di tenorini che hanno vinto la scorsa edizione del Festival di Sanremo, e sono stati accusati da un albergatore di aver devastato una camera d’albergo a tre stelle, le Iene si sono appunto interessate ad un fenomeno che nel nostro paese sembra ancora pericolosamente sottostimato: il gioco d’azzardo somministrato ai minori.

Ci sono posti“, denuncia la brava conduttrice delle Iene Nadia Toffa, “Che sembrano veri e propri casinò destinati all’infanzia“, nei quali i bambini vengono iniziati alla pericolosa pratica del gioco da macchinette create apposta per loro, nelle quali non si vincono soldi, bensì ticket.

I ticket consentono di vincere premi, partite gratuite e altre bazzecole, ma sono un pericoloso viatico alla ludopatia, la pericolosa malattia del “gioco d’azzardo” che in Italia fa tantissime vittime, ed è una delle principali cause di suicidio nel nostro paese.

Nel servizio, la Toffa ha intervistato anche un ex-malato di gioco, da poco uscito dal tunnel della malattia, il quale ha lanciato un toccante appello ai genitori di questi bambini affinché li tengano sotto controllo e li fermino prima che sia troppo tardi.

Le cattive abitudini, infatti, nascono da piccoli, e il gioco è senz’altro la peggiore in assoluto.

Tra i servizi di questa seconda puntata che meritano una menzione particolare, vi è senz’altro anche quello sui ministeri che non pagano le tasse – ben 29 milioni di euro di arretrato da versare – e quello sul caso di una ragazza turca Ayse Durtuc rapita dai genitori e segregata ad Ankara perché troppo occidentale.

Novità simpatica è quella dell’introduzione del personaggio del Sergente Hartman, il duro di Full Metal Jacket interpretato nella serie da Andrea Agresti, che ha preso simpaticamente di mira l’ex parlamentare transessuale Vladimir Luxuria, conduttore del programma: L’Isola di Adamo ed Eva su Deejay Channel.

Dalla prossima settimana le Iene passeranno al lunedì: a causa di un calo di ascolti dovuto spesso ai posticipi della serie A, i terribili di Italia uno modificheranno il loro palinsesto.

Leggi anche