Roberto Draghetti
Da Youtube

Il mondo del doppiaggio perde una delle sue colonne: è morto Roberto Draghetti, forse a causa di un infarto. Tra poco avrebbe compiuto 60 anni

Il mondo del doppiaggio piange Roberto Draghetti. L’iconica voce di Mickey Rourke nel film Sin City avrebbe compiuto a breve 60 anni. Secondo quanto riferisce anche Il Fatto Quotidiano, Draghetti si sarebbe spento a causa di un infarto.

Mille voci

Oltre che a Mickey Rourke, nel corso della sua carriera Roberto Draghetti ha prestato la voce anche ad altre star del cinema americano tra le quali: Noah Emmerich, Idris Elba, Jamie Foxx, Benicio Del Toro.

E ancora: Terry Crews, Josh Brolin e Jean-Cloude Van Damme.

Fratello dell’attrice Francesca Draghetti (comica del quartetto Premiata Ditta con Pino Insegno, Roberto Ciufoli e Tiziana Foschi), Roberto Draghetti aveva dalla sua un talento versatile che l’ha portato sin da giovanissimo in sala doppiaggio per mettere la sua voce al servizio di film, serie tv (la voce di “Mosca” nel cult Netflix La Casa di Carta è la sua) e prodotti dell’animazione.

Come dimenticare, infatti, che è di Draghetti la voce di due personaggi storici della serie animata I Simpson (in Italia in onda, con successo imperituro su Italia Uno): si tratta del Sovrintendente Chalmers e di Tony Ciccione.