Robinho
Screenshot profilo Instagram

La Corte d’appello Di Milano ha confermato la condanna a 9 anni di reclusione per Robinho, ex calciatore del Milan

Robinho è stato condannato a 9 anni: l’accusa è di aver partecipato ad uno stupro di gruppo avvenuto nel 2013. La notizia arriva da “Adnkronos” che spiega che la sentenza emessa dalla corte d’appello di Milano riguardi non solo l’ex giocatore del Milan. Implicato anche Riccardo Falco, reo confesso di aver partecipato allo stupro. Ci sarebbero anche altre 5 persone accusate della violenza anche se 4 di questi risultano irreperibili.

Potrebbe interessarti:

La ragazza di origini albanesi che ha subito lo stupro di gruppo conosceva Robinho e il 22 gennaio 2013 si trovava in un bar noto di Milano a festeggiare il compleanno in compagnia di due ragazze. Da lì si è consumata la violenza con le successive indagini da parte degli inquirenti, che hanno stabilito che la violenza ai danni della giovane da parte di Robinho e i suoi complici, sia avvenuta all’interno di un guardaroba dopo aver fatto bere la ragazza fino allo stremo. Il brasiliano dovrà risarcire la ragazza di 60 000 euro.

Damares Alves, ministra brasiliana dei Diritti umani e della famiglia, aveva usato parole molto forti nei confronti del calciatore: “Prigione, subito. Non ho altre parole da aggiungere”.

Letture Consigliate