Roma, uomo trova 3 miliardi di lire ma non può cambiarli in euro

roma

Incredibile scoperta da parte di un uomo a Roma: il tesoretto non può essere cambiato perché fuori tempo massimo da quanto previsto dalla legge

project adv

Dal sogno di diventare milionario alla triste realtà. E’ accaduto a Roma, dove un bancario ha ritrovato 3 miliardi di lire in una cassetta in Svizzera ma non ha potuto fare il cambio in euro.

Questo perché la Legge italiana prevedeva la conversione lira/euro fino al 2012, ovvero dopo 10 euro dal cambio della moneta. Un patrimonio da 1,5 milioni di euro andato in fumo. Il tutto dopo aver saputo di essere ereditario dal nonno, scomparso a luglio. Infatti, dopo la dipartita dei genitori, la scoperta presso una filiale svizzera.

Ma la gioia è durata fin quando non gli è stata respinta la richiesta di conversione. L’uomo, Luigi C., ha denunciato il tutto e gli avvocati proveranno a far valere la legge, dimostrando che la validità dei 10 anni partiva dal momento della scoperta e non dal 2002, quando è stata cambiata la moneta.

Video del giorno