Netflix altro colpaccio: pronto un contratto da 200/300 milioni per Ryan Murphy



ryan murphy

Un altro duro colpo alla TV tradizionale. Pare, infatti, che il prolifico produttore Ryan Murphy si sta trasferendo a Netflix con un accordo da record di 250/300 milioni

Il patto sarebbe stilato su un piano quinquennale, il quale prevede che lo showrunner produca nuove serie e film esclusivamente per Netflix. L’accordo dovrebbe iniziare il primo luglio, quando scade il suo attuale accordo con la 20th Century Fox TV.

La mossa di Murphy arriva mentre la sua casa di studio di lunga data di Fox inizia un periodo di transizione con la vendita prevista dello studio 20th Century Fox e del gruppo via cavo FX Networks a Disney, di cui vi abbiamo già parlato.

L’accordo, di fatti, è un duro colpo per la Disney. Murphy è stato personalmente corteggiato dal presidente della Disney-CEO Bob Iger per unirsi allo studio.

La decisione di Murphy di aprire un suo “personale spazio” su Netflix solleva domande immediate sui piani futuri di Dana Walden, presidente-CEO del Fox Television Group che è stata strettamente associata a Murphy. La Walden è stata anche corteggiata dalla Disney, ma c’è stata la speculazione che Murphy e la Walden potrebbero unire le forze come partner nella propria impresa di produzione.

Murphy era già entrato in affari con Netflix in due serie che sono state organizzate negli ultimi mesi: “Ratched“, una storia di origini per il personaggio di Nurse Ratched di “Qualcuno volò sul nido del cuculo” e “The Politician“, un satira politica con la punta di diamante di Ben Platt.

La decisione di Murphy di spostare il suo accordo generale su Netflix è un altro segno dell’immenso potere di mercato del servizio di streaming. Su questa mirabile scia, già l’estate scorsa, Netflix aveva firmato un accordo per mettere Shonda Rhimes , il produttore più importante della ABC, un patto di produzione esclusivo e particolamente ricco.

La Ryan Murphy Productions è talmente prolifica da richiedere il tipo di $ 50 milioni – $ 60 milioni di finanziamenti annuali incorporati nell’accordo Netflix. Di recente, il banner ha lanciato un successo procedurale per Fox nel film “9-1-1”. Murphy è dietro le serie “American Crime Story” e “American Horror Story” su FX, così come l’antologia “Feud“.

Leggi anche