Sanremo Morgan

Morgan, dopo un anno dal famoso litigio in diretta a Sanremo, provoca ancora Bugo: ecco cosa rivela di “E invece sì”

E’ passato un anno dal famoso litigio in diretta a Sanremo tra Morgan e Bugo, eppure il frontman dei Bluvertigo non sembra voler deporre l’ascia di guerra.

Potrebbe interessarti:

Il cantautore lancia la bomba in una story su Instagram: “Ho visto che la canzone con cui Bugo andrà a Sanremo è quella che presentò due anni fa a Baglioni e fu bocciata“. Il brano in questione è “E invece sì“. Bugo, nel corso di una intervista a La Repubblica aveva dichiarato: “Quando Amadeus mi ha chiesto se volessi tornare gli ho detto che mi sarei messo subito al lavoro per scrivere una bella canzone. Ci ho messo tutta l’anima, era già pronta ad aprile”. Una dichiarazione, questa che, stando alle parole di Morgan, non tornerebbe.

Se la versione dell’ex marito di Asia Argento dovesse essere confermata, non ci sarebbero comunque irregolarità. Il regolamento del Festival di Sanremo, infatti, non vieta ad un artista di presentare più volte al direttore artistico un brano bocciato in un primo momento, purché sia inedito. Quindi, anche se le verità di Morgan e di Bugo non coincidono, quest’ultimo non dovrebbe avere alcun problema a presentarsi tra i Big.

E invece sì: testo del brano in gara

Le metropolitane vanno molto veloci
I giornali gratis
La radio
Le voci
Bella la campagna ma mi rende un po’ triste
Vorrei comprare un disco ma non ho il giradischi
Vorrei fare l’arbitro ma non mi piacciono i fischi
Il superfluo è a volte più importante
Scriverò il nostro nome sui portoni
Anche se mi dici
Cristian cresci, stai su dritto
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che il paradiso è il mio supermercato
Con la birra in saldo e il poster di Celentano
È meglio così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti

E invece sì
Na na na na na
Vorrei pensare che Ronaldo non sia perfetto
Vorrei essere onesto ma non timbro il biglietto
Chiamare mio papà per dirgli che sto bene
Scriverò le risposte sulla mano
Anche se mi dici
Cristian sveglia, perdi il treno
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che il paradiso è il mio supermercato
Con la birra in saldo e il poster di Celentano
È meglio così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti

E invece sì
E tu gridami addosso
Che va bene lo stesso
E tu gridami addosso
Cristian cresci, stai su dritto
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che Ringo Starr è il mio miglior amico
Che io e lei lo abbiamo fatto e le è piaciuto
Si dice così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti
E invece sì
E invece sì

Letture Consigliate