Sentenza del TAR a tutela degli operatori del 118



tar

Gli operatori professionisti del 118 non possono essere considerati volontari e remunerati con un semplice rimborso spese: a stabilirlo una sentenza del TAR

La decisione è giunta dal TAR di Salerno che ha accolto il ricorso presentato dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia contro il bando della ASL di Avellino sull’emergenza sanitaria. La sentenza stabilisce che gli operatori del 118, professionisti dell’emergenza, vengano riconosciuti e garantiti nel loro ruolo.

Il bando della Asl di Avellino contro il quale è stato presentato il ricorso prevedeva dei costi eccessivamente bassi  per la presenza di un infermiere professionale e di un autista soccorritore all’interno dell’ambulanza.

Come si legge su Emergency Live, il Direttore della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Andrea Del Bianco ha affermato:Queste figure non possono essere in nessun modo definite volontari, ma con loro le associazioni di volontariato devono instaurare un rapporto di tipo professionale”.

 

 

Leggi anche