Serie B, arriva la sentenza: il Palermo viene declassato all’ultimo posto

palermo, serie b
Immagine dal sito ufficiale del Palermo Calcio

Il Tribunale Federale Nazionale ha emesso la sua sentenza: il Palermo viene declassato all’ultimo posto del campionato di Serie B appena terminato

A 2 giorni dal termine del campionato, la Serie B perde il Palermo. Il Tribunale Federale Nazionale ha stangato la società per irregolarità amministrative, declassandolo all’ultimo posto del torneo.

La sentenza è stata emessa pochi minuti fa: la società rosanero aveva terminato il campionato al 3° posto in classifica, dietro a Lecce e Brescia (promosse in Serie A) qualificatasi per i playoff. Ma era nell’aria questa decisione, dopo la richiesta della Procura Federale, in merito alle irregolarità della gestione del Palermo di Maurizio Zamparini nelle annate dal 2014 al 2017.

La società rosanero però non molla e con ogni probabilità annuncerà ricorso contro la retrocessione in Serie C. Qui di seguito, il comunicato della Federazione Italiana Giuoco Calcio, in merito al caso-Palermo

Come cambia la Serie B?

Il declassamento del Palermo all’ultimo posto, cambia gli scenari di playoff e playout. Per quanto riguarda la salvezza, il Foggia riemerge dalla retrocessione in Serie C e spareggerà contro la Salernitana per la permanenza in categoria. I campani avrebbero dovuto giocare contro il Venezia, ma i lagunari di Serse Cosmi, in virtù della sentenza contro i siciliani, sono salvi.

Per gli spareggi promozione, il Pescara sale di un gradino e partirà dal secondo turno, così come il Benevento (che passa al 3° posto in classifica). Mentre entra a far parte della griglia il Perugia di Alessandro Nesta. Le partite del 1° turno dunque saranno le seguenti:

VERONA-PERUGIA 
SPEZIA-CITTADELLA