Serie C: il Padova torna in B. Il Lecce quasi, bagarre Livorno-Siena

Calcio Serie C: il Padova torna in B. Il Lecce quasi, bagarre Livorno-Siena

Dopo 4 anni, il Padova torna in Serie B: decisive le sconfitte di Sambenedettese e Reggiana; nel girone C, il Lecce prepara la festa dopo il ko del Catania; piena lotta toscana a due giornate dal termine

Il Padova torna in Serie B dopo 4 anni di Inferno. La squadra veneta, allenata da Pierpaolo Bisoli, è la prima squadra ad essere promossa dai professionisti. Decisivi il pareggio per 1-1 contro la Fermana e le sconfitte di Sambenedettese (4-0 a Pordenone) e Reggiana (1-0 contro l’Albinoleffe nel Monday Night).

- Advertisement -

Una promozione arrivata dalla tv, dato che i calciatori e i tifosi patavini erano davanti agli schermi, nella speranza di un regalo dall’Albinoleffe. Regalo che è arrivato e che ha fatto partire la festa nella città di Padova nella notte. Una promozione meritata viste anche le statistiche: solo 5 sconfitte, miglior difesa del Girone B e 2° miglior attacco. Il tutto firmato dalla regia di Pierpaolo Bisoli.

Lecce, inizia il countdown. Livorno-Siena fino all’ultima (forse)

Il Monday Night ha regalato una gioia anche al Lecce. Lo scontro diretto tra Catania e Trapani ha visto la vittoria ospite per 2-1 e fermato la corsa degli uomini di Lucarelli, appaiati proprio ai granata a quota 67, a -4 dai pugliesi.

- Advertisement -

Adesso mancano 2 giornate al termine del campionato e gli uomini di Liverani hanno bisogno di 3 punti contro Paganese o Monopoli. Ma la festa potrebbe iniziare anche già contro i campani se Catania e Trapani non riuscissero a vincere (rispettivamente) contro Matera e Monopoli.

Nel Girone A invece è piena bagarre tra Livorno e Siena. Gli amaranto, dal ritorno (l’ennesimo) di Sottil, hanno trovato 2 vittorie di fila importantissime che hanno consentito di superare in classifica la Robur.

A 180′ dalla fine, sono 2 i punti di vantaggio del Livorno e per Vantaggiato e compagni ci sarà l’insidia Carrarese nel prossimo turno. Mentre il Siena se la vedrà contro un Piacenza che è già quasi sicuro (manca un punto) di un posto ai playoff.

- Advertisement -

Ma proprio la squadra emiliana sarà l’ultimo ostacolo del Livorno verso la B nell’ultima giornata di campionato. Mentre i bianconeri toscani se la vedranno con il Prato. L’insidia è dietro l’angolo per un torneo incertissimo.

Retrocessioni e play-out: trema il Prato

Per quanto riguarda le zone basse dei 3 gironi, proprio il Prato rischia di retrocedere senza disputare i play-out. Infatti la squadra toscana (ultima in classifica) è a 7 punti dal Gavorrano (16°) e nei prossimi 2 turni giocheranno contro Pontedera (in lotta per il playoff) e il già citato match contro la Robur Siena.

In caso di arrivo a più di 8 punti dalla 16^, la squadra toscana retrocederebbe direttamente in Serie D.

Cosa che ha già fatto l’Akragas, falcidiato dalle penalizzazioni e miseramente ultimo con 9 punti in classifica nel Girone C. Per i siciliani, la retrocessione è arrivata già nelle scorse settimane.

Per gli spareggi play-out ci sono molte squadre in lotta: nel Girone A, l’Arezzo (con 15 punti di penalità) è destinato a disputarli, salvo miracoli. La crisi della Pro Piacenza rischia di avere un brutto epilogo. Il Cuneo e il Gavorrano possono ancora sperare, ma c’è posto solo per una squadra per uscire dalle tenebre. All’Arzachena basta un punto per la salvezza.

Nel Girone B è bagarre: il Vicenza è la squadra che sta peggio, ultima a quota 30. Poi in 3 punti ci sono ben 4 squadre: Gubbio (36 punti), Teramo (34), Fano e Santarcangelo (33). Gli umbri hanno da osservare il turno di riposo e quindi sperano di non essere risucchiati e salvarsi matematicamente senza giocare. Approfittando magari dello scontro diretto tra Fano e Teramo, in programma domenica. Ci spera anche la squadra romagnola.

Ritornando al Girone C, la retrocessione dell’Akragas ha liberato la Fidelis Andria, a cui manca un punto per la matematica salvezza. Lo spareggio per non retrocedere vedrà, con ogni probabilità, sfidarsi Paganese e Fondi.

- Advertisement -
Avatar
Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
24 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
789,308
Totale di casi attivi
Updated on 28 November 2020 - 20:29 20:29