Sospensione della patente per chi usa il telefono alla guida



sospensione della patente

In arrivo la rivoluzione: sospensione della patente fino a 6 mesi e multe raddoppiate fino a 2600 euro per chi usa smartphone alla guida

A seguito delle polemiche suscitate sulla “linea morbida” per gli incorreggibili dello smartphone alla guida, arriva un cambio radicale: la sospensione della patente ci sarà già alla prima infrazione, con conseguente raddoppio delle multe. Ciò significa che chi dovesse essere fermato mentre utilizza il cellulare alla guida, arriverebbe a pagare una sanzione che oscilla dai 322 ai 1294 euro. Per chi viene bloccato una seconda volta, invece, l’amenda va da 644 a 2588 euro.

Diventa, in seguito, immediata la sospensione della patente per chi viene multato la prima volta. Ill periodo di sospensione va da 1 ai 3 mesi e, se si è, recidivi, si può arrivare fino a 6 mesi. In aggiunta a questo, la decurtazione dei punti dei punti sulla patente passa da 5, passano poi a 10.

Come riportato da Repubblica, è stata la Commissione dei trasporti della Camera dei deputati ad inserire un emendamento alle modifiche dell’articolo 173 del Codice della strada.Questo, è uno dei nodi più significativi che il governo intende sciogliere. Il tutto, per garantire massima sicurezza sulle strade”, sostiene il vice ministro delle Infrastrutture dei trasporti, Riccardo Nencini.

In commissione” – spiega Michele Meta, presidente della commissione della Camera dei deputati – “abbiamo ultimato l’esame degli emendamenti di una legge che ho ritenuto di presentare.”

Nencini si ritiene soddisfatto che l’orientamento sia stato fatto proprio dal relatore del provvedimento: “Era importante assumere una posizione più rigida per limitare l’uso di smartphone e dispositivi elettronici, oggi causa di incidente mortali sulle strade”.

Leggi anche