strutture scolastiche

Le strutture scolastiche non sembrano essere tutelate in materia antisismica. E’ stato dimostrato un grande deficit. Ecco quanto scoperto

[ads1]

Potrebbe interessarti:

L’indagine di Legambiente ha dimostrato che le condizioni delle strutture scolastiche sono ancora troppo drammatiche ed arretrate per i criteri antisismici da seguire, come lo sono del resto, anche le certificazioni. Infatti solo una scuola su due ha certificati di collaudo e idoneità statica.

Legambiente ha sottolineato che la strada è ancora in salita, se da una parte sono 7,5 miliardi stanziati e 27.721 gli interventi avviati, le riqualificazioni procedono troppo lentamente, soprattutto nell’ambito della sicurezza sismica e efficienza energetica. 

Basti considerare, che negli ultimi 10 anni, solo il 9,2 degli interventi da parte delle scuole ha inciso su questi due temi. Rossella Muroni, presidente di Legambiente ha affermato che bisogna uscire da questa situazione di arretratezza ed insicurezza, e garantire e restituire alle città e agli studenti, spazi sicuri e adatti per una moderna didattica.

Dunque Legambiente ha deciso di organizzare un Forum sull’edilizia scolastica, proprio per presentare queste problematiche al centro del dibattito nazionale, coinvolgendo in questo modo anche diversi attori, e spingere su questi temi. Muroni continua, ricordando il terremoto di Amatrice, ponendo in particolare l’attenzione su un edificio scolastico nel quale nel 2012 sono stati realizzati interventi di ristrutturazione pari a 700.000 euro. Tale edificio è crollato interamente.

Ciò dimostra quanto le nostre strutture siano inefficienti ed inadeguate per il territorio di riferimento. E’ risaputo che il territorio italiano è altamente sismico, e venire a conoscenza di queste informazioni, di certo non ci consola.

C’è anche un ulteriore fattore da considerare: gli abitanti residenti nei territori colpiti hanno più volte dichiarato di non voler abbandonare la loro terra, la loro vita. Motivo in più per impegnarsi al meglio, in modo da garantire delle strutture adeguate.

Infine si è anche riscontrato che il 65,1% degli edifici scolastici sono stati costruiti prima dell’entrata in vigore della normativa antisismica del 1974, e il 9,4% prima della legge in materia di efficienza energetica ( 1991).

[ads2]

Letture Consigliate