superbonus

Le detrazioni fiscali contenute nel Decreto Rilancio relative al Superbonus 110% saranno prorogate fino al 2023, salvo modifiche

La nuova Legge di Bilancio prorogherà le detrazioni fiscali contenute nel c.d. Decreto Rilancio relative al c.d. Superbonus 110% almeno fino al 2023. Questo almeno, se la modifica verrà approvata dal Parlamento. A presentare l’emendamento è stato il M5S, che ne dà notizia sulla sua pagina Facebook.

Il post recita: “Si tratta di un investimento importante sul futuro del Paese su cui ci siamo sempre battuti  con questo provvedimento andiamo a migliorare la qualità della vita di milioni di italiani facendoli risparmiare con tanti lavori a costo zero e con bollette che si riducono fino al 60-70%; rendiamo più efficiente e sicuro il patrimonio edilizio e più belle le città; rilanciamo l’edilizia e l’indotto facendo aumentare i posti di lavoro nel settore; riduciamo le emissioni inquinanti contribuendo a raggiungere gli obiettivi previsti dagli accordi di Parigi sul clima. Stabilizzando il superbonus 110% intanto fino al 2023  in sintonia con le imprese facciamo bene all’economia, all’ambiente ed alla salute dei cittadini. Ci batteremo affinché l’emendamento passi in Parlamento”. 

Resta dunque da attendere l’approvazione di questo emendamento, così come della legge di bilancio, per veder prorogare il Superbonus 110% fino al 2023. La misura, seppur allo stadio iniziale, ha tutte le carte in regola per dar nuovo lustro al settore edile e a tutte le aziende che vi operano, dopo anni di autentica agonia. Introdotto dal Decreto Rilancio, il Superbonus 110% ha richiesto vari decreti attuativi – pubblicati in Gazzetta il mese scorso – prima di diventare realtà.