Taranto, atteso Di Maio e altri quattro ministri per l’ex Ilva



Sono annunciate le contestazioni delle associazioni. Alla riunione di Taranto saranno presenti anche Lezzi, Grillo, Costa e Bonisoli

Domani saranno tutti riuniti al tavolo. A Taranto, il 24 Aprile, vi sarà una riunione istituzionale con cinque ministri per il Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS). Sono attesi, oltre al vicepremier Di Maio, anche Barbara Lezzi (Sud), Giulia Grillo (Salute), Sergio Costa (Ambiente) e Alberto Bonisoli (Beni Culturali). Sono tutti del Movimento 5 Stelle.

Naturalmente, un altro argomento fondamentale della discussione sarà l’ex Ilva, ora ArcelorMittal, con Di Maio che incontrerà le associazioni ambientaliste. Queste ultime hanno disposto una giornata di protesta nei confronti dei 5 Stelle, accusati di non aver mantenuto le promesse.

Legambiente ha già dichiarato che “chiederà risposte tese a garantire ai cittadini di Taranto la certezza che la produzione dello stabilimento siderurgico non comporti rischi per la salute di cittadini e lavoratori. Chiederemo, inoltre, che ci sia l’assoluta certezza, supportata da dati scientifici inconfutabili, che lo stabilimento non continui ad avvelenare e che non ci siano altri morti da immolare sull’altare della produzione dell’acciaio.”

 

Leggi anche