The A.B.C. Murders: rilasciate le prime immagini di John Malkovich



The A.B.C. Murders: John Malkovich è Hercule Portoit

Rilasciato oggi il primo video di John Malkovich nei panni di Hercule Poirot in The A.B.C. Murders

The A.B.C. Murders è la nuova serie tv che sarà trasmessa da Amazon Prime Video ed è stata prodotta in collaborazione con la BBC. Proprio oggi sono state rilasciate le prime immagini in cui si mostra John Malkovick nei panni del protagonista Hercule Portoit.

Le riprese di The ABC Murders sono in corso per la regia di Alex Gabassi, mentre la produzione è stata affidata alla nominata ai Bafta, Farah Abushwesha.

Oltre al protagonista erano già stati annunciati la star di Harry Potter Rupert Grint, Tara Fitzgerald e Andrew Buchan. Insieme a loro il cast sarà composto dalla vincitrice dell’Olivier 2018 Shirley Henderson, Kevin McNally, Gregor Fisher e Jack Farthing di Poldark.

Trama

The ABC Murders è ispirato ad un classico di Agatha Christie del 1936 e la scrittrice della serie Sarah Phepls torna a dare vita agli anni ’20 e ’30.

Anni ’30: la nazione è divisa, sospetto e odio sono sempre in aumento e agguato. Hercule Poirot dovrà affrontare un serial killer noto solo come A.B.C. che ha colpirà prima Andover, poi Bexhill. Gli omicidi aumenteranno e l’unico indizio è la copia di The ABC Railway Guide in ogni scena del crimine. Le indagini saranno sempre più complicate a causa dell’astuzia del nemico. Hercule Portoit dovrà mettere in discussione tutto: la sua autorità, la sua integrità, il suo passato e la sua stessa identità.

Le parole di Malkovich

Ecco cosa pensa John Malkovich i merito alla sua parte in The A.B.C. Murders:

Sono onorato di aver ricevuto l’incarico di interpretare Hercule Poirot. È un ruolo in cui si sono già cimentati un certo numero di attori eccellenti, e mi sto godendo le numerose sfide che questa parte presenta. Ho un grande rispetto per la sceneggiatura di Sarah Phelps e spero di fare in modo che sia lei e la creazione di Agatha Christie abbiano una certa misura di giustizia”.

 

Leggi anche