Tom Hardy: “Cos’è che ti porta a fare questo mestiere? A questa età non lo so più”

Tom Hardy parla di Mad Max
Immagine dalla pagina Facebook di Mad Max

Tom Hardy in un’intervista al magazine Esquire ha dichiarato di essere ormai all’apice della sua carriera: soddisfatto sì, ma anche stanco

Tom Hardy lancia un duro colpo ai suoi fan e ai cinefili di tutto il mondo: in un’intervista al magazine Esquire ha dichiarato di essere stanco di recitare. L’attore londinese è sicuramente uno dei più noti del momento: negli ultimi anni ha collaborato con Leonardo di Caprio in The Revenant e in Dunkirk di Christopher Nolan. Inoltre sarà l’antieroe Venom per la Marvel.

Altre sue importanti pellicole sono RocknRollaMad Max: Fury Road, The Pusher. E’ anche l’attore preferito di Nolan e fa spesso parte dei suoi film. Fino ad ora la sua carriera è stata piena di soddisfazioni e forse è proprio per questo che l’attore sembra sentirsi ormai all’apice. Queste le parole di Hardy:

“Hai raggiunto l’Everest. È già un miracolo che tu ti sia avvicinato a quella maledetta montagna, per non parlare della scalata. Vuoi tornare indietro e farlo di nuovo? O vuoi scendere dalla montagna e andare a cercare una spiaggia? Cos’è che ti porta a fare questo mestiere? A questa età, non lo so più. Ho avuto abbastanza. Sono brutalmente onesto, voglio andare avanti con la mia vita.”

Queste dichiarazioni non ammettono un ritiro ufficiale dalle scene dell’attore, dati anche i numerosi film a cui sta lavorando. Spesso gli attori professionisti possono vivere dei momenti di stress o esaurimento emotivo. 

Tra i film a cui sta lavorando ci sono: Fonzo in cui Tom Hardy interpreta il famigerato gangster Al Capone, War Party prodotto da Ridley Scott nel quale sembra avere un ruolo da protagonista e il già citato Venom per la saga di Spider Man.