Torino-Bologna 2-3: Mihajlovic si prende tre punti importanti

torino-bologna
Foto: Facebook Bologna FC

Allo stadio “Olimpico Grande Torino”, Torino-Bologna termina 3-2 per gli ospiti che si prendono 3 punti pesanti in chiave salvezza; due espulsi

5 reti, tra cui un rigore e un autogol, altre 2 segnature annullate per fuorigioco e 2 espulsi: è successo di tutto in Torino-Bologna. Allo stadio “Olimpico Grande Torino” è la squadra allenata da Sinisa Mihajlovic a trionfare per 3-2.

Match subito scoppiettante: dopo 3 minuti, Lyanco corregge in rete un tiro di Soriano ma l’arbitro annulla per un fuorigioco del difensore brasiliano che era dietro il portiere. Cambio di campo ed è il Torino a passare in vantaggio: schema da corner che porta alla conclusione di Ansaldi, deviazione decisiva di Pulgar che spiazza Skorupski e mette nella propria porta. Autogol ed 1-0 per i granata di Mazzarri.

Poi Mihajlovic dà vita alla mossa che cambia la partita: al 22′ si infortuna Dzemaili e al suo posto entra Poli e l’ex-Milan dopo 7 minuti trova l’1-1, sfruttando un bell’assist di Rodrigo Palacio dalla sinistra e battendo di testa Sirigu. Il match cambia padrone al 32′: tocco ingenuo di Meite con la mano su azione d’angolo e, dopo essere stato richiamato al VAR, Mariani concede il penalty al Bologna. Dal dischetto, Pulgar spiazza il portiere del Torino e capovolge il match in favore dei felsinei: 1-2.

Nella ripresa, Sansone trova il 3-1 sull’assist di uno scatenato Palacio ma il VAR, dopo un check di ben 4 minuti, vede che il numero 10 del Bologna è in offside e annulla tutto. Ma la squadra di Mihajlovic si riprende subito quanto perso: scippo di Soriano su Rincon, ancora Palacio che questa volta serve Orsolini, freddo e lucido nell’infilare il pallone sotto le gambe di Sirigu.

Il 3-1 fa disperare Mazzari che le prova tutte e soltanto a due minuti dalla fine riprende la speranza: Lyanco si fa ammonire per la seconda volta da Mariani e va sotto la doccia. Sulla punizione che segue, Izzo colpisce di testa e Skorupski si perde il pallone dalle mani, facendolo terminare in fondo al sacco: 3-2. L’assalto finale del Torino culmina con l’espulsione di Ola Aina per proteste.

Occasione persa per i granata per agganciare la Roma al 5° posto, mentre il Bologna ottiene la seconda vittoria consecutiva ed esce temporaneamente dalla zona rossa.