Torino capitale dell’arte contemporanea per un weekend



torino
torino

Weekend d’arte a Torino: la città diventa capitale dell’arte contemporanea. Sette grandi mostre in programma, ma anche eventi e performance

Nel primo weekend di novembre Torino torna a essere protagonista di una grande sfida culturale. Sette grandi mostre in programma, ma anche tanti allestimenti, rassegne ed eventi. Oltre all’arte, dunque, saranno protagonisti anche teatro e musica. Le mostre internazionali di questo weekend saranno: Artissima, Paratissima, The Others, Flashback, Flat, Operae e Dama. Il simbolo di questo progetto è “Flying Home”, opera di Thomas Bayrle, pioniere della Pop Art in Germania.

Le sette mostre

Artissima va in scena all’Oval: 193 gallerie da 34 Paesi, più di 2.000 opere e una vera e propria mostra di performance.

Paratissima sarà allestita per la prima volta all’ex Caserma Lamarmora di via Asti. Ci saranno 600 creativi emergenti, 220 opere di artisti affermati, 4 premi, 10 mostre, 8 sezioni e un circuito di esposizioni off in 49 sedi cittadine.

The Others sarà completamente rinnovata. La mostra per il secondo anno lascia lo spazio dell’ex carcere Le Nuove per spostarsi nell’ex ospedale Regina Maria Adelaide.

Flashback sarà, invece, allestita al Pala Alpitour. Ci saranno 43 gallerie con proposte che vanno dall’antiquariato all’arte antica, moderna e contemporanea.

Flat, Fiera Libro Arte, è un nuovo appuntamento internazionale dedicato all’editoria d’arte contemporanea. L’esposizione sarà allestita a Palazzo Birago e Palazzo Cisterna. Ideato e organizzato da Chiara Caroppo, Beatrice Merz e Mario Petriccione, la mostra ha l’obiettivo di creare uno spazio dove promuovere la produzione internazionale di cataloghi di mostre, monografie, saggi, libri d’artista, edizioni rare, con una rassegna che veda protagonisti i grandi editori e le piccole realtà indipendenti come artisti, collezionisti e bibliofili provenienti da tutto il mondo.

Operae, invece, rappresenta un grande ritorno. La mostra è dedicata al design indipendente e da collezione. Si svolgerà dal 3 al 5 novembre presso il Lingotto. Confermato il format della passata edizione, la fiera punta sulla presenza in contemporanea di designer e gallerie, presentando gli autori di collezioni in pezzi unici e serie limitate.

Seconda edizione per Dama, la mostra nata nel 2016 dalla collaborazione tra alcune gallerie emergenti, curata e allestita nelle sale barocche di un edificio storico di Torino, Palazzo Saluzzo Paesana. Gallerie di nuova generazione presentano artisti emergenti; sono previste anche performance e proiezioni video.

Gli altri appuntamenti da non perdere

Numerosi, dunque, gli appuntamenti di questo weekend. Oltre alle sette mostre, molti altri eventi ed esposizioni sono in programma a Torino. Tra le più importanti ricordiamo: quella di Gilberto Zorio, grande protagonista dell’arte povera, al Castello di Rivoli; quella di Tony Oursler, particolarmente curiosa, alla Pinacoteca Agnelli. E ancora: la mostra del designer Martin Gamper, ospitata dal Museo del Risorgimento; quella dell’artista turca Fatma Bucak, nel Rettorato dell’Università; la curiosa esposizione “Vero amore”, che arriva alla Galleria d’Arte Moderna torinese. Infine, la ricchissima mostra Nesxt, che presenta opere di artisti indipendenti e la loro visione del futuro.

Leggi anche