2 Novembre 2017 - 09:03

Champions League: sconfitta per il Napoli, si complica la qualificazione

uefa

Nella seconda tornata di partite della quarta giornata di Champions League, il Napoli viene travolto in casa dal Manchester City per 4-2 e rimane al terzo posto nel girone F

Mercoledì di Champions amaro per i ragazzi di Sarri che, seppur con onore, escono sconfitti dal San Paolo e vedono complicarsi la qualificazione agli ottavi. Partono subito forti gli azzurri che riescono a tenere testa agli inglesi, trovando al 20′ il vantaggio con Lorenzo Insigne che dopo un “dai e vai” con Mertens, si trova davanti ad Ederson ed insacca la rete del momentaneo 1-0.

Al 31′ comincia a complicarsi la serata del Napoli che perde Ghoulam per infortunio, costretto a uscire in favore di Maggio. Gli uomini di Guardiola, al 31′, sfiorano il gol del pareggio con Aguero che spedisce la palla fuori di un soffio. Il gol è nell’area e al 34′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, arriva il pareggio: cross dalla destra di Gundogan, Otamendi sovrasta Hysaj e batte Reina. Il Napoli continua a faticare e al 39′ Stones fa tremare il San Paolo con un colpo di testa che si stampa sulla traversa. Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1.

La seconda frazione inizia sempre con i Citizen pericolosi: al 47′ Sterling semina il panico nell’area avversaria, Abiol si immola ed evita il gol. Un minuto più tardi gli ospiti trovano il vantaggio: angolo di Sané, Stones impatta il pallone che finisce prima sulla traversa e poi oltre la linea di porta, è 1-2.

Il Napoli cerca di reagire e al minuto 56, il solito Insigne fa partire un potente tiro dalla distanza che però colpisce la traversa. Al 61′ Sané tocca in area Abiol e l’arbitro assegna il calcio di rigore: Jorginho va sul dischetto e spiazza Ederson riportando il risultato in equilibrio sul 2-2. Al 68′ Mertens serve un gran pallone a Callejon che potrebbe riportare i suoi in vantaggio ma si fa ipnotizzare da Ederson. 

Un minuto più tardi sono ancora gli inglesi a trovare la via del gol: contropiede fulminante di Sanè e il Kun Aguero porta in vantaggio i suoi, è 2-3. Il City mantiene il pallino del gioco: al minuto 80 Sané, su punizione, spedisce il pallone di poco sopra la traversa e 6 minuti più tardi Reina tiene a galla i suoi, respingendo una conclusione del neo entrato Bernardo Silva.

Il Napoli cerca il pareggio ma al secondo minuto di recupero, dei quattro concessi dal direttore di gara, Sterling buca Reina e segna il definitivo 2-4. Gli uomini di Guardiola portano a casa altri tre punti e vanno agli ottavi, i campani, invece, vedono allontanarsi la qualificazione, complice il successo per 3-1 dello Shaktar Donetsk sul Feyenoord.

Tottenham stellare, Real battuto e qualificazione conquistata

Serata magica per gli Spurs che, in casa, spazzano via i campioni d’Europa del Real Madrid. Gli uomini di Pochettino approfittano delle incertezze difensive della compagine d Zidane per far valere le doti offensive del gioiellino inglese Alli che, prima al 26′ e poi al 55′, buca la porta delle merengues, indirizzando verso la vittoria la propria squadra. Gli spagnoli cercano di reagire ma il danese Eriksen chiude i conti, approfittando degli spazi liberi concessi dagli ospiti e mettendo la partita in ghiaccio su 3-0. A dieci minuti dal fischio finale, il pallone d’oro Ronaldo segna gol della bandiera, portando il risultato sul definitivo 3-1. Il Tottenham va a +3 dal Real e vola agli ottavi.

Gli altri risultati

Liverpool-Maribor 3-0 – 49′ Salah, 64′ Can, 90′ Sturridge

Sevilla-Spartak Moscow 2-1 – 30′ Lenglet, 59′ Banega, 78′ Ze Luis (Sp)

Shakhtar Donetsk-Feyenoord 3-1 – 12′ Joergensen (F), 14′ Ferreyra, 17′ Marlos, 68′ Marlos

Besiktas-Monaco 1-1 – 45′ Lopes (M), 54′ Tosun

FC Porto-RasenBallsport Leipzing 3-1 – 13′ Herrera, 48′ Werner (R), 61′ D. Pereira, 90′ M. Pereira

Borussia Dortmund-APOEL Nicosia 1-1 – 29′ Guerreiro (B), 51′ Pote