torino-lazio
Foto: Lazio Twitter

Finale pirotecnico e 7 gol totali nel match delle 15: Torino-Lazio termina 4 a 3 per i biancocelesti

Allo stadio Grande Torino succede di tutto: a Torino-Lazio sono serviti più di 100 minuti per decretare la vittoria dei biancocelesti per 4 a 3.

Potrebbe interessarti:

Bastano 15 minuti da titolare ad Andreas Pereira per siglare il primo gol in maglia biancoceleste: l’ex Manchester United lascia partire un destro angolato dall’interno dell’area di rigore su cui Sirigu non può nulla.

Il Torino non sente il colpo e riparte immediatamente alla ricerca del pareggio: ci prova prima Linetty con un tiro deviato da Reina in calcio d’angolo, e poi sullo sviluppo dello stesso corner è Bremer ha trovare il gol del pareggio con un preciso colpo di testa.

Al minuto 23 continua la risalita granata: rigore per i padroni di casa e dal dischetto Belotti non sbaglia.

Solo 3 minuti nella ripresa ed è un gran calcio di punizione di Sergej Milinkovic-Savic a riequilibrare il match.

I padroni di casa hanno disperato bisogno dei 3 punti e al 56′ Verdi si divora letteralmente il 3 a 2 colpendo il palo da 0 metri.

Per un secondo tempo molto fisico e poco spettacolare, un finale assolutamente folle.

All’88′ Lukic strappa di forza il pallone a Hoedt e insacca solo davanti al portiere il 3 a 2.

Dopo un lungo check del Var, la Lazio guadagna un fondamentale calcio di rigore per fallo di mano di N’koulou: dagli 11 metri il rientrante Immobile è freddissimo e riporta tutto in equilibrio.

Le emozioni non sono finite qui e al 97′ Caicedo trova un’insperata deviazione sotto misura e ribalta il risultato.

Un pirotecnico 4 a 3 che impedisce ancora una volta al Torino di portare a casa i primi 3 punti vittoria della stagione.

 

Letture Consigliate