20 Maggio 2022 - 15:05

Torino-Roma, ultima chiamata per l’Europa: le probabili formazioni

Ultimi 90 minuti della stagione: Torino-Roma si affrontano all'Olimpico Grande Torino. Le probabili formazioni: niente turnover per Juric e Mourinho

Torino-Roma, Lazio, Fiorentina, Atalanta, Europa league Leicester-Roma, Roma-Lazio, Abraham, Pellegrini

Allo stadio “Olimpico – Grande Torino”, Torino-Roma chiudono la propria stagione 2021/22 di Serie A. Fischio d’inizio fissato alle ore 21 agli ordini del signor Irrati di Pistoia. Si gioca di venerdì, anticipo fortemente voluto dai giallorossi in vista della finale di Conference League contro il Feyenoord in programma mercoledì prossimo a Tirana.

Ma non sarà una partita banale: i granata vogliono chiudere in bellezza dopo aver raggiunto quota 50, i giallorossi cercano la matematica certezza di un posto in Europa, senza dover ricorrere “all’obbligo” di dover vincere la Conference per entrarci. La squadra di Mourinho è a quota 60 punti, avanti di una sola lunghezza su Fiorentina e Atalanta: dunque l’obbligo è quello di vincere, altrimenti si dovrà sperare nei mancati successi dei Viola (opposti alla Juve) e della Dea (contro l’Empoli) per chiudere al 6° posto.

Nel segno della “T”

Per la seconda volta nel nuovo millennio, Torino e Roma chiudono il campionato nel capoluogo piemontese. L’altro precedente risale esattamente a 20 anni fa quando si consumò il “drammatico” 5 maggio con il sorpasso della Juventus all’Inter negli ultimi 90 minuti. Allora il match fu deciso dal gol di Antonio Cassano che permise alla squadra capitolina – allora allenata da Fabio Capello – di chiudere a -1 dai bianconeri ma, soprattutto, davanti ai nerazzurri di Cuper, costretti poi a ricorrere ai preliminari per entrare in Champions League.

Dal 2002 al 2022 è passata un’eternità ormai ma il paragone non è poi così tanto differente. La Roma di Mourinho oggi si gioca un posto in Europa e vorrebbe evitare una clamorosa beffa all’ultima curva dopo una stagione dispendiosa con 54 partite disputate tra Serie A (38), Coppa Italia (2) e Conference League (14). Dall’altra parte il Torino è tranquillo, autore finalmente di un’ottima annata con Juric in panchina ed una tranquilla salvezza raggiunta e soprattutto il bel traguardo dei 50 punti conquistati.

Le probabili formazioni

QUI TORINO – Juric ci tiene a chiudere bene la stagione e pertanto non è previsto turnover, se non per scelte forzate. Sicuro della maglia Berisha tra i pali mentre in difesa non ci sarà Bremer mentre sono recuperati Buongiorno e Izzo. Questi due però non dovrebbero partire titolari: pronti Zima, Djidji e Rodriguez per formare la difesa a 3. Fasce laterali inedite: senza Singo e Vojvoda, dentro Ansaldi e Aina con Ricci e Mandragora al centro. Sulla trequarti ci saranno Lukic e Brekalo mentre Pellegri potrebbe spuntarla su Sanabria e Belotti come centravanti. Per il Gallo potrebbe essere l’ultima in maglia granata, vista la scadenza di contratto al 30 giugno.

QUI ROMA – Jose Mourinho recupera Karsdorp, Smalling e Zaniolo ma non Mkhitaryan, atteso però per Tirana. I tre calciatori tornati a disposizione potrebbero non giocare il match odierno, al massimo uno spezzone a gara in corso. Pertanto il tecnico portoghese potrebbe proporre Kumbulla nella difesa a tre con Mancini (al rientro) e Ibanez – davanti a Rui Patricio – Zalewski-Spinazzola sulle fasce mentre in avanti uno tra Perez o El Shaarawy al fianco di Abraham con Pellegrini a supporto. Infine, in mediana potrebbe rivedersi Oliveira con Cristante.

Ecco le probabili formazioni di Torino-Roma:

TORINO (3-5-2): Berisha; Djidji, Zima, Rodriguez; Aina, Ricci, Mandragora, Ansaldi; Lukic, Brekalo; Pellegri.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Kumbulla, Ibanez; Zalewski, Cristante, Oliveira, Spinazzola; Pellegrini; Abraham, El Shaarawy.