Uscito pochi giorni fa sulla piattaforma streaming Netflix, il documentario con protagonista il rapper Travis Scott “Look Mom I Can Fly” ha mandato in delirio milioni di fan. Il successo del giovane rapper di Houston diretto da White Trash Tyler, da Rodeo fino alla consacrazione di Astroworld, è un vero capolavoro

Difficilmente qualcuno potrebbe descrivere il successo planetario del rapper statunitense Travis Scott con delle semplici parole, o riprese. Eppure il regista White Trash Tyler ha lasciato il segno con il docu-film sui momenti più importanti della vita del cantante: il suo “Look Mom I Can Fly“, da poco uscito sulla piattaforma streaming Netflix, ha riscosso parecchi consensi da parte dei fan, divenendo in poco tempo un vero e proprio successo cinematografico. 

Le riprese estrapolano i momenti salienti della vita di Travis Scott, dagli esordi con i primi fan ai concerti, fino ad arrivare al successo planetario di Astroworld, passando poi per la relazione con Kylie Jenner e alla nascita della primogenita Stormi. Look Mom I Can Fly è un mix potentissimo di emozioni, che farà venire la pelle d’oca a tutti i fan del genere. 

Nato a Houston (Texas), Jacques Berman Webster II, questo il suo vero nome, ha sempre dimostrato di avere un talento innato per la musica. Tutti sapevano che il suo talento prima o poi avrebbe ripagato, e alla fine così è stato.

Le prime immagini, però, documentano un avvenimento non certo felice dal punto di vista della carriera. L’arresto avvenuto nel 2017, durante il Rodeo Tour, ha infatti fatto molto discutere, perchè il rapper sarebbe stato accusato di aver creato disordini e disturbato la quiete pubblica proprio mentre cantava uno dei suoi pezzi di maggior successo: Goosebumps. Un concerto da pelle d’oca, insomma. Dopo qualche ora dall’arresto, però, è stato rilasciato senza cauzione. I fan, nonostante qualche piccolo problema di ordine pubblico, hanno adorato il concerto. Milioni di ragazzi erano in delirio per l’esibizione del loro artista preferito.

E proprio i fan giocano un ruolo fondamentale nella vita di Travis Scott. Nelle sue esibizioni, il rapper coinvolge il pubblico, creando una specie di simbiosi tra lui ed i fan. Molte volte vengono chiamati addirittura sul palco. Insomma, uno spettacolo unico ed inimitabile. 

Scott ha collezionato in totale miliardi di views alle sue canzoni, e questo l’ha portato ad esibirsi nelle arene più prestigiose del mondo, tra cui il Madison Square Garden. Nel dietro le quinte dell’evento nella Grande Mela si capisce tutta la voglia, in alcuni casi anche maniacale, che l’artista pretende per le proprie esibizioni. Perchè per essere il migliore bisogna lavorare in maniera perfetta. 

Altra “tappa” importantissima nella vita di Travis è rappresentata dalla nascita della primogenita Stormie, nata dalla relazione con Kylie Jenner. La famiglia è una pedina fondamentale per la carriera del rapper; l’amore per i propri cari dona l’energia necessaria per lavorare al meglio ai dischi e a i live. Dietro le straripanti esibizioni, infatti, si nasconde un padre amorevole, che ama godersi i momenti di pace e serenità con i propri familiari.

Ma adesso ritorniamo alla carriera musicale. Perchè l’artista ha riscosso il successo mondiale, di fan e critica, grazie al suo ultimo strabiliante lavoro. Stiamo parlando proprio di “Astroworld”. L’idea nasce appunto da un parco giochi frequentato da Travis Scott da bambino, Six Flags AstroWorld, assieme ai genitori. Un giorno, però, la notizia dell’abbattimento della struttura lascia un vuoto incolmabile nel cuore di Scott. Il rapper, però, non si da per vinto, e decide di ricreare quell’ambiente che tanto aveva amato. L’immagine della copertina, scattata dal fotografo David LaChapelle, raffigura l’entrata del parco con una scultura con il volto del rapper. Sembra una visione utopica e distorta di quel parco divertimenti tanto amato in tenera età, fin quando quell’immagine non viene riprodotta nella realtà. Pochi giorni prima del rilascio del disco, alcune statue vengono avvistate. Prima sul in cima ad un negozio di Amoeba Music a Los Angeles, poi anche nella città natale del rapper.

Look Mom I Can Fly è uno spettacolo visivo che lascia il pubblico in visibilio. Non basterebbe commentarlo, perchè le parole non sarebbero abbastanza. Vi invitiamo quindi a visionare il piccolo capolavoro di White Tyler su Netflix!