Tunisia: 7 condanne d’ergastolo per le stragi di Sousse e al Bardo

tunisia
foto: pixabay

In Tunisia 7 uomini sono stati condannati all’ergastolo per le stragi di Sousse e quella avvenuta al Museo Bardo: gli imputati erano gli stessi

Il Tribunale di Tunisi, Tunisia, ha condannato 7 jihadisti all’ergastolo. Dopo una lunga Camera di Consiglio, il verdetto ha condannato i 7 uomini ritenuti responsabili delle stragi di Sousse e di quella avvenuta al Museo Bardo. I capi d’accusa sono: omicidio volontario, concorso in omicidio volontario e attacco allo Stato.

I due procedimenti sono stati riuniti perché alcuni imputati sono gli stessi. Ma durante il processo ci sono state anche condanne dai 6 mesi ai 16 anni e 27 assoluzioni. Nella strage al Museo Bardo hanno perso la vita anche 4 italiani presenti sul posto.

Gli attentati sono stati entrambi rivendicati dai terroristi del cosiddetto Stato islamico. Chamseddine Sandi, definito come “la mente“, ha la massima responsabilità di entrambe le stragi. Sandi è stato assassinato in un raid Usa in Libia nel 2016.

I 25 imputati alla sbarra,  per l’attentato del Bardo, hanno ricevuto le seguenti condanne: 22 sono in stato di detenzione, 3 in libertà. 26 imputati per l’attentato di Sousse, 18 dei quali in stato di detenzione e 9 in libertà. Tra questi anche sei agenti della polizia tunisina a giudizio per comportamento negligente.